[MARMOLADA] Lech di Giai o Lago del Negher per l'Alta via dei Pastori

Autore Topic: [MARMOLADA] Lech di Giai o Lago del Negher per l'Alta via dei Pastori  (Letto 425 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.030
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)

La grandiosa parete sud della Marmolada

Stavolta sconfiniamo in territorio veneto per esplorare ulteriormente la zona dolomitica a est di Passo S. Pellegrino, vicino alle Cime d'Auta. Con l'auto raggiungiamo il rif. Lagazzon m 1356 dove lasciamo l'auto.  Dopo un breve tratto su asfalto abbandoniamo la strada per inoltraci in val di Rone. Con un orientamento un po' laborioso per via delle numerose stradelle, rimontiamo la dorsale sopra la valle Perazze dove facciamo incetta di funghi :) Ci "agganciamo" quindi al sentiero 688, l'Alta via dei Pastori che sale, senza particolari difficoltà, fino alla forcella Pianezze m 2044.


Salendo verso forcella Pianezze

Verso forcella Pianezze

Ultimo strappo alla forcella

Eccoci a Forcella Pianezze

Qui facciamo pausa pranzo. Dopo la sosta riprendiamo il cammino scendendo di pochissimo per la bellissima valletta che conduce alla Forcella dei Franzei 2009. La poderosa parete sud della Marmolada sovrasta il paesaggio, una visione da levare il fiato.


Discesa verso la forcella dei Franzei

Sguardo indietro a Forcella Pianezze

La colossale parete sud della Marmolada

Svoltiamo decisamente verso sub imboccando la Val Miniera e iniziando a salire di quota. Acceleriamo il passo perché vogliamo vedere il lago di Giai o del Negher 2200 con la luce del sole. Arriviamo a pelo, lo specchio d'acqua è incassato in un conca che entra presto in ombra.


Saliamo per la Val Miniera

Salita verso il Lech di Giai o Negher
Sguardo indietro verso la Val Miniera

Ci siamo quasi...

Ecco il nostro laghetto!

Dopo aver scattato un po di foto riprendiamo il cammino e saliamo in breve alla Forzela del Negher 2286. Qui mi viene la brillante idea di proseguire per il sentiero 696 ma man mano che avanziamo il crinale diventa sempre stretto, in salita ed esposto.


Proseguiamo verso la forcella del Negher

Eccoci alla forcella, sullo sfondo Cima dell'Auta, dopo aver percorso il crinale, dobbiamo tornare indietro

Da un piccolo poggio vediamo una impressionante parete di dirupi che ci aspettano, qualche tratto di cordino, la mia amica diventa irrequieta...meglio di no. Torniamo indietro alla forcella e scendiamo col sentiero 687 per ripide balze erbose fino al bel bivacco Bait Col Mont 1854. Di qui una eterna discesa per forestale molto sconnessa che mette a dura prova le caviglie quindi ancora per forestale ripida raggiungiamo la forcella di Lagazzon dove c'è il rifugio e la nostra macchina.


Discesa verso valle

Bellissimo giro, senza cime stavolta, ma molto remunerativo dal punto di vista paesaggistico, in una zona che non conoscevamo. Dislivello circa 1000 m, sviluppo 22 km.


Il percorso

Offline DDT

  • Full Member
  • ***
  • Post: 203
  • località di residenza: Breganze (VI)
Bello!
Di interessante da vedere in quella in quella zona ci sono le Marmolade, dei calanchi sotto la vetta del Col Becher.

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.030
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Bello!
Di interessante da vedere in quella in quella zona ci sono le Marmolade, dei calanchi sotto la vetta del Col Becher.

vedi che non stai attento  :D Eccole
https://girovagandoinmontagna.com/gim/sella-marmolada-monzoni-bocche/(marmolada)-forca-rossa-m-2490-e-alta-via-dei-pastori-(anello)/

Offline DDT

  • Full Member
  • ***
  • Post: 203
  • località di residenza: Breganze (VI)