TRENTINO > Ambiente del Trentino

Arrivano i cannoni da neve a 3000 metri sul Vioz!

<< < (2/4) > >>

bandurko:
La parte del territorio lombarda è gestita dalla regione, indipendentemente dalla provinciale di appartenenza.
Riporto le parole le parole del sottosegretario alla presidenza della regione Lombardia con delega alle politiche per la montagna, spiegando come verranno investiti i 21 milioni stanziati:
SIA PARCO DEI SI' - "Con i sindaci questa mattina abbiamo anche condiviso le linee di azione del Piano di investimenti del Parco:
un Piano straordinario, che si configura in circa 21 milioni di investimenti gia' garantiti, che permettono di far diventare davvero questo Parco, anche in termini concreti, un'occasione di sviluppo. Mi piacerebbe che diventasse non il Parco 'dei No', ma quello 'dei Si'': si' allo sviluppo, si' alla tutela, si' al coinvolgimento del territorio, si' a un'azione strategica che lo elevi anche a Parco di strategia europea".
Cosa si celi dietro alla parola sviluppo è tristemente immaginabile.



Inviato dal mio PULP 4G utilizzando Tapatalk

radetzky:

--- Citazione da: bandurko - 01/09/2016 13:33 ---Cosa si celi dietro alla parola sviluppo è tristemente immaginabile.

--- Termina citazione ---

ti quoto. In quanto alle parole melense dei politici ormai non fanno altro che alimentare l'antipolitica.

bandurko:
Io preferisco chiamarlo dissenso. Il vocabolo "Antipolitica" ha un' accezione negativa ed è stata coniata ed abusata dai politici e dagli organi di informazione, a loro volta controllati da politici.

Inviato dal mio PULP 4G utilizzando Tapatalk

kobang:
Il solo fatto di invocare ancora sviluppo e crescita rende l'idea di quanto siano idioti; mondo intero è come una palla che rimbalza sul soffitto: sale (sviluppooooo,crescitaaa!),sbatte  (crisiiii,economia stagnanteeee!),scende a terra (deflazioneee,recessioneeee!) e avanti così nell'illusione perversa che esista un mondo senza limiti fisici,energetici,temporali e così via.
O si cambia scala dei valori,banalmente considerare che una VITA (che sia animale,vegetale,umana),un LAGO,un BOSCO,un GHIACCIAIO,un FIUME,una NEVICATA non può valere meno di nessuna cifra in porcoeuro,porcodollaro ecc.,se non si capisce che il solo sviluppo da cercare è quello dell'equità,della qualità della vita che sia decorosa per chiunque,se continuiamo ad avere bisogno di bagatelle tecnologiche effimere,a rappresentarci attraverso ciò che possediamo e non attraverso ciò che siamo bè non ci vorrà molto a sbattere una brutta musata contro la realtà.....
I parchi sono per definizione santuari della conservazione,non centri di sviluppo.

AGH:
ancora un volta, perfetta identità di vedute con Kobang, che sottoscrivo parola per parola. La domanda però è: come contrastare questa tendenza? (ammesso sia possibile)

Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

[*] Pagina precedente