TRENTINO > Cultura della montagna

Filmfestival della Montagna e dell'Esplorazione di Trento

(1/1)

AGH:
Chi andrà a vedere il filmfestival? Mi interesserebbe sapere cosa ne pensate.
Personalmente lo seguivo parecchi anni fa, poi mi sono abbastanza rotto. Prima forse era più verace, le riprese delle scalate erano fatte dagli alpinisti stessi piuttosto che da cameramen professionisti... poi sono arrivati gli sponsor, gli elicotteri, le mega imprese, il "no limits", insomma un superomismo che personalmente mi piace poco, come le rievocazioni e le celebrazioni fino alla nausea di scalate più o meno storiche.

Che senso ha continuare a menarla col k2, l'everest o il cerro torre a distanza di mezzo secolo? Negli ultimi anni poi il festival si è aperto alle mega produzioni, snaturando ulteriormente, mi pare, il vecchio spirito montanaro. Film con budget milionari sono messi a confronto con autoproduzioni casalinghe... Insomma sponsor uber alles, ci sono anche cose belle ma altre anche molto noiose, come l'autocelebrazione e l'autoreferenzialità di molti. Il sistema di proiezioni poi è assurdo, chi può andare a vedere i film la mattina o al pomeriggio, salvo pochi addetti ai lavori?

Rilevo che ancora non è stato studiato un modo per mandare in onda i film in tv (magari su qualche tv locale almeno), o addirittura su internet, che è il vero futuro per questo genere di manifestazioni. Infatti tanti bei film, passato il filmfestival, non li vede più nessuno e restano chiusi per anni nei cassetti.

Cosa ne pensate?

Sito ufficiale
http://www.trentofestival.it/

Man:
Io l'ho visto la prima volta che sono venuto a Trento, 4 anni fa, con l'entusiasmo di chi si accosta ad una citta' nuova in cui deve passare qualche mese e vuole 'partecipare'. C'erano stati film molto insoliti, nessuno memorabile, ma tutti interessanti. Poi negli anni successivi l'entusiasmo mi e' un po' mancato. Come dici tu, durante il giorno si e' impegnati, e quando ho tempo c'e' magari solo un film di mezz'ora che mi interessa e non mi sembra che valga la pena andare solo per quello (meglio usarla per cazzeggiare sull'internet  ;D). Sono molto d'accordo sulla necessita' di rendere piu' accessibile il patrimonio dei tanti film minori ma belli di un festival di questo tipo, tramite internet o tele locali, perche' non ne parli con Nichetti? (tu sei uno del campo, se non sbaglio).

AGH:

--- Citazione da: Man - 29/04/2009 13:55 ---Io l'ho visto la prima volta che sono venuto a Trento, 4 anni fa, con l'entusiasmo di chi si accosta ad una citta' nuova in cui deve passare qualche mese e vuole 'partecipare'. C'erano stati film molto insoliti, nessuno memorabile, ma tutti interessanti. Poi negli anni successivi l'entusiasmo mi e' un po' mancato. Come dici tu, durante il giorno si e' impegnati, e quando ho tempo c'e' magari solo un film di mezz'ora che mi interessa e non mi sembra che valga la pena andare solo per quello (meglio usarla per cazzeggiare sull'internet  ;D). Sono molto d'accordo sulla necessita' di rendere piu' accessibile il patrimonio dei tanti film minori ma belli di un festival di questo tipo, tramite internet o tele locali, perche' non ne parli con Nichetti? (tu sei uno del campo, se non sbaglio).

--- Termina citazione ---

seh, e tu pensi che nichetti dia retta a me? :))) E poi se non ci arrivano loro, con vari scienziati massmediologi e budget milionari...  ;D

radetzky:

--- Citazione da: AGH - 29/04/2009 11:12 --- Film con budget milionari sono messi a confronto con autoproduzioni casalinghe...  Il sistema di proiezioni poi è assurdo, chi può andare a vedere i film la mattina o al pomeriggio, salvo pochi addetti ai lavori?
Rilevo che ancora non è stato studiato un modo per mandare in onda i film in tv (magari su qualche tv locale almeno), o addirittura su internet, che è il vero futuro per questo genere di manifestazioni. Infatti tanti bei film, passato il filmfestival, non li vede più nessuno e restano chiusi per anni nei cassetti.

--- Termina citazione ---

straquoto. Bruciato anche questo in nome del dio "money"  :(

donkey71:
Ho visto la manifestazione trentina, per qualche anno. Sempre ben organizzata, ma adatta più per gli addetti ai lavori che ad un pubblico più vasto. Sicuramente lo spirito è da anni cambiato, gli organizzatori dicono "evoluto". Questione di punti di vista. Per quanto mi riguarda, son interessato oggi solo ai libri...ci son sempre nuove rarità che ben figurerebbero nella mia fornita libreria!  :) Sono sirene per me alquanto ammalianti, quando ho qualche palanca in più da spendere. Per quanto riguarda il resto, beh non posso che confermare la progressiva tendenza alla solita "minestra riscaldata"...salvo gli incontri con i grandi alpinisti stranieri, a chi piace.  :) Siamo comunque sempre più lontani dallo spirito montanaro dei nostri nonni o padri...ma è il chiaro segnale dei tempi che cambiano...  :(

Navigazione

[0] Indice dei post