TRENTINO > Cultura della montagna

Italianizzare ad ogni costo

<< < (4/4)

jochanan:
thread come questi sono un invito a nozze.
Almeno a VE, mia antica patria i nomi delle calli, ecc. sono conservati in dialetto. Ma c'è stata una violenza selvaggia altrove. In Veneto i fiumi sono tutti femminili:LA Brenta, LA Piave, ecc. Cambiati a forza. Sul Baldo c'è pure il vallone dell'Osanna (un cartografo pio?) che chissà come era in origine...
Assassini di toponimi quasi come quelli operati dopo il 1918 in Suedtirol/A.A.

Rota:
Buongiorno, vorrei segnalare che il luogo in oggetto non si scrive tredes pin e non significa tredici pini. La traduzione all’italiano, per quanto discutibile, è corretta perché Tre(t) de Spee (il nome vero) deriva da Tret (luogo incolto) e Spee (zona cespugliosa e incolta). Un esempio simile è Bocca di Tret verso la Val di Ledro. Tredes pin è solo un’assonanza che induce ad un’interpretazione errata tutta trentina dovuta all’aggiunta della “n” finale. Saluti, Gianluigi

Navigazione

[0] Indice dei post

[*] Pagina precedente