ARGOMENTI MONTANARI > Eventi legati alla montagna

In montagna ai tempi del Coronavirus

<< < (2/4) > >>

miki:
Io sarei dovuto partire venerdi 13 per una settimana ::) in programma avevo alcune belle gite di skialp :'(
Mi tocca stare a casa, farò qualche giretto in bici e a piedi nelle campagne.
in generale però sarebbero sconsigliate anche queste attività fatte in solitario
Ma rimanere segregato in casa è dura :P

https://www.mountlive.com/cnsas-impegnati-con-emergenza-coronavirus-soccorsi-creerebbero-difficolta-state-a-casa/

kobang:
Abbiamo rinunciato alle skialp in Lagorai,almeno quelli il cui comune di residenza non comprende aree adatte;niente notturna a Nassere e mi accontenterò come molti di uscire con scarponi ai piedi da casa per rivisitare i percorsi di zona......
Una gestione più caotica e demenziale di questa faccenda in nessun Paese ,se non questo, era possibile

AGH:
Mi sembra un giudizio ingeneroso. Stiamo affrontando una emergenza sanitaria mai vista nella storia d'Italia, e da nessun altro paese al mondo dopo la Cina. Conte si è trovato a dover prendere decisioni che avrebbero fatto tremare le vene dei polsi a chiunque, non avrei mai voluto trovarmi nei suoi panni

alpe:
sono d'accordo con AGH

la dimostrazione è anche nell'insolito "volare basso" delle opposizioni ... si, c'è qualche critica, ma non certo dell'intensità abituale
vuol dire che la cosa è seria e, indipendentemente dal colore politico, la gestione sarebbe stata uguale

kobang:
Come molti sanno io sono dentro il SSN e da qui la prospettiva è diversa che non dagli osservatori dell'informazione.
Non discuto sulla valenza delle misure,tanto fastidiose quanto opportune,ma ci sono tantissime evidenze di cialtroneria quotidiana,di iniziative personali,di ignoranza dei dati oggettivi che mi fanno temere che molte limitazioni siano giunte tardi,siano difficilmente applicate e che altre siano del tutto inefficaci.
Noi intanto lavoriamo con discutibile coordinamento e senza le dotazioni di sicurezza minime ed indispensabili....
Vero è che il tutto possiamo vederlo come uno stress test del sistema:in questo caso il risultato lo vedremo più avanti,ma di sicuro emerge che le politiche di taglio dei servizi essenziali (sanità ed educazione) che hanno imperato negli ultimi 20 annni,ora presentano il conto.
Che serva per una nuova futura visione.
Intanto, per lo meno, i drammatici indici di inquinamento vanno calando ....

Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

[*] Pagina precedente