Autore Topic: Alta Via dei Silenzi n°6 - Da Sappada a Vittorio Veneto  (Letto 36347 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline jegger

  • Newbie
  • *
  • Post: 44
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Vicenza
Re:Alta Via dei Silenzi n°6 - Da Sappada a Vittorio Veneto
« Risposta #15 il: 02/02/2023 09:39 »
Ciao MarcoLascia, grazie per i complimenti. Anch'io l'anno scorso ho percorso l'AV2 in solitaria, guarda il caso....

Per l'AV6 sono partito leggero e quindi senza tenda per riuscire a fare parecchia strada quotidianamente e raggiungere in serata rifugi/casere dove passare la notte accorciando i tempi per questioni di ferie lavorative.

Non conosco il tuo livello di allenamento, ma se hai intenzione di replicare il mio percorso (perché in realtà l'AV6 propone parecchie varianti) le tappe dove si fa fatica a organizzare un posto tappa dove dormire sono quelle finali.
In particolare la tappa che da Cimolais risale la Val Chialedina e che propone il pernotto in una caverna (dalle foto la caverna sembra essere abbastanza comoda, ma bisogna avere un po' di spirito di adattamento) si allunga di parecchio per raggiungere il rifugio Dolada. Altri posti dove pernottare purtroppo in zona non ce ne sono, quindi se non vuoi dormire nella caverna e il tuo allenamento non ti permette di fare i 26km e 2300m di dislivello della tappa su terreno abbastanza faticoso, allora mi sa che la soluzione tenda sarà necessaria.
Anche le 2 tappe successive le ho trovate molto lunghe:
Quella dal rif. Dolada a rif. Semenza che attraversa l'Alpago. Vuoi per il caldo, la fatica del giorno prima e le indicazioni un po' labili. Però si fa. Quando l'ho fatta io l'agriturismo di Malga Cate all'inizio della Val Salatis (ex-punto tappa indicato nelle guide) era chiuso e non so di altre strutture ricettive aperte in zona, ma forse negli ultimi 3 anni la situazione è cambiata. Altrimenti l'unico posto tappa è al rif. Semenza.
Mentre la tappa dal rif. Semenza al termine a Vittorio Veneto (eterna) è sicuramente spezzabile in 2 pezzi.
Se hai la tenda queste ultime 3 tappe te le spezzi come vuoi; punti sosta per la tenda li trovi comodamente un po' ovunque e tranquillo non verrà nessuno a disturbare: non c'è nessuno.

Per quanto riguarda le casere, le trovi soprattutto nel parco nazionale delle Dolomiti Friulane. Alcune sono chiuse e bisogna prenotarle, altre invece sono liberamente aperte. Quelle lungo la tratta che sono aperte e di cui sono a conoscenza sono: Casera Laghet di Sora e Casera Lodina. Anzi un'ottima tappa, se vuoi evitare il tratto sotto Cima dei Preti, potrebbe essere: dormire a Casera Laghet di Sora, scendere a Ponte Compol e risalire a Casera Lodina dove dormire. Il giorno dopo raggiungi la forcella Duranno e scendi la Val Zemola fino a Erto e poi -strada asfaltata- fino a Cimolais. Così ti eviti il rifugio Maniago. Io tornassi indietro avrei fatto così.
Oppure se le tue qualità te lo permettono: Casera Laghet di Sora - forcella dei Drap - dei Cacciatori - Compol - Casera Lodina deve essere qualcosa di fantastico.

Si, io ho portato alimenti liofilizzati e fornello per mangiare in casera. Sacco a pelo senza materassino per dormirci e pastiglie potabilizzanti per l'acqua (fondamentali portarsele anche se non le userai, tanto non pesano niente): l'acqua è uno dei problemi di questa alta via.

p.s.: Ah tornassi indietro, avrei lasciato a casa i sandali da usare a fine giornata e mi sarei portato dietro delle scarpe da ginnastica leggere e comode. Questa alta via è caratterizzata sia da tratti tecnici che da tratti al caldo su asfalto o terreno facile dove usare gli scarponi è un supplizio.
Un ragazzo che ho conosciuto lungo l'alta via ha dovuto abbandonare per problemi ai piedi, mentre io nell'ultima tappa sono arrivato con i piedi devastati.
« Ultima modifica: 02/02/2023 09:47 da jegger »

Offline MarcoLascia

  • Newbie
  • *
  • Post: 2
  • località di residenza: Pontassieve (FI)
Re:Alta Via dei Silenzi n°6 - Da Sappada a Vittorio Veneto
« Risposta #16 il: 02/02/2023 13:15 »
Grazie mille Jegger.
vediamo se con queste ulteriori info riesco a programmare e poi a fare questa AV.
Ho già scaricato offline la zona interessata dal trekking e realizzato una traccia GPS che contempla diverse varianti.
L'alternativa alla AV 6 potrebbe essere la Traversata Carnica ma propendo per la 6.

La AV2 l'ho percorsa dal 19 agosto per 11 giorni di cammino prendendo dei bellissimi acquazzoni!!!

Buon cammino
Marco

Offline jegger

  • Newbie
  • *
  • Post: 44
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Vicenza
Re:Alta Via dei Silenzi n°6 - Da Sappada a Vittorio Veneto
« Risposta #17 il: 03/02/2023 09:05 »
Se hai bisogno delle mie tracce gpx contattami in pvt.  ;)