Autore Topic: L'impresa epica dell'Ippopotamo in Adamello  (Letto 1709 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Online AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.747
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
L'impresa epica dell'Ippopotamo in Adamello
« il: 16/04/2022 13:29 »

Il Cannone 149G su Cresta Croce alla fine del suo lungo viaggio (foto Sergio Cassia)

Durante la grande Guerra gli alpini trasportarono il gigantesco cannone 149/G, utilizzato nella guerra di Libia e ribattezzato "Ippopotamo" per sua stazza dagi alpini, da Temù (BS) fino a Malga Caldea a m 1580, quindi trainandolo a piedi fino ai 3326 metri di quota del Passo Venerocolo. Fu un'impresa pazzesca: 200 artiglieri trainarono sulla neve il cannone parzialmente smontato su grosse slitte. La sola canna, che non poteva essere smontata, pesava oltre tre tonnellate. Il trasporto durò quasi tre mesi, dal 9 febbraio al 27 aprile, un'impresa titanica funestata da incidenti, una valanga che uccise 40 uomini, e vari contrattempi che resero la marcia del convoglio lenta e faticosissima. Uno sforzo bellico ed epico con pochi eguali.


Traino del cannone 149G, oltre tre tonnellate la sola canna, verso il passo Venerocolo

La bestiale salita trainando il cannone da Malga Caldea a Passo Venerocolo durò oltre due mesi: circa un anno dopo il 149G fu "spostato" su Cresta Croce attraversando il Ghiacciaio del Mandrone


Il Pian di Neve dalla Lobbia

Dopo un anno a Passo Venerocolo il cannone 149G su spostato, attraverso il Passo della Tredicesima e la vedretta del Mandrone, fino a Cresta Croce per battere il Corno di Cavento e appggiare l'avanzata italiana

Il Cannone Ippopotamo su Cresta Croce (foto Morrione)

Nel giugno del 1917 il grande cannone fu spostato da Passo Venerecolo di quasi 5 km, in una sola notte e col favore delle tenebre per non esseri visti dalle ricognizioni aeree, fino su Cresta Croce m 3276, attraversando al buio il ghiacciaio del Mandrone. Nella nuova posizione il grosso calibro poteva battere il Corno di Cavento m 3402 a circa 4 chilometri di distanza, dove erano appostati gli austroungarici dentro le gallerie scavate nella cima. L'Ippopotamo, divenuto monumento nazionale, è rimasto a tutt'oggi nella sua postazione di tiro sul Cresta Croce a 3276 metri di quota, in memoria della terribile "Guerra Bianca" che si combattè ad alta quota.


Il lungo viaggio dell'Ippopotamo a oltre tremila metri di quota

video con immagini d'epoca
https://youtu.be/9HjzPWA7YSc

mio video recente della zona in Adamello
https://youtu.be/D3fzUNzkP54
Blog di Montagna
https://www.fotoagh.it/

Offline miki

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.200
  • Sesso: Maschio
  • Miky
Re:L'impresa epica dell'Ippopotamo in Adamello
« Risposta #1 il: 19/04/2022 10:00 »
Ero convinto che l'ippopotamo fosse stato trasferito in tempi moderni a cresta croce con un elicottero. Leggendo questo post e cercando in rete però non ci sono dubbi che sia stato portato dai soldati durante la guerra. Mi sa che la mia memoria abbia appioppato una storia alla cima sbagliata.. Con quale cannone mi sbaglio?? Vi viene in mente qualcosa??

Online AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.747
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Re:L'impresa epica dell'Ippopotamo in Adamello
« Risposta #2 il: 19/04/2022 12:19 »
Ero convinto che l'ippopotamo fosse stato trasferito in tempi moderni a cresta croce con un elicottero. Leggendo questo post e cercando in rete però non ci sono dubbi che sia stato portato dai soldati durante la guerra.

ma scusa a che scopo trasportare cannoni in alta quota con l'elicottero?
Blog di Montagna
https://www.fotoagh.it/

Offline miki

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.200
  • Sesso: Maschio
  • Miky
Re:L'impresa epica dell'Ippopotamo in Adamello
« Risposta #3 il: 20/04/2022 09:25 »
ma scusa a che scopo trasportare cannoni in alta quota con l'elicottero?
Ho questo ricordo.. il cannone originariamente, durante la guerra, era stato portato a braccia in un punto strategico, forse su un passo. Poi in tempi moderni é stato spostato a poca distanza ma su di una cima con un elicottero.. forse per far spazio a un rifugio o forse per ragioni di sicurezza, o anche solo per creare una meta per escursionisti.. Ho cercato notizie anche su quello al carre alto ma pare al suo posto da sempre anche lui.  Magari me lo son sognato ;D

Online AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.747
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Re:L'impresa epica dell'Ippopotamo in Adamello
« Risposta #4 il: 20/04/2022 10:16 »
Forse ti confondi con lo Skoda recuperato sul Gabbiolo (M. Botteri) negli anni 2000, che fu recuperato dall'elicottero per il restauro. Che io sappia dovrebbe essere finito in museo a Giustino. Non mi risulta sia stato riportato in quota. Né ho notizie di altri cannoni riportati in quota
Blog di Montagna
https://www.fotoagh.it/