Autore Topic: [LAGORAI] Cima Terra Bianca m 2298  (Letto 300 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline pianmasan

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2.784
[LAGORAI] Cima Terra Bianca m 2298
« il: 11/03/2021 13:54 »
Condizioni nettamenye invernali ci accolgono al parcheggio del Frotten: temperatura rigida e una leggera spolverata di neve, i classici tre dedi. Il programma è di salire al Pizzo alto dal lago, raggiungere la cima del Lago, scendere per il canale nord e risalire poi lungo il Prunn al Sasso rosso.
La prima mèta.


Dal lago affrontiamo il largo crinale che porta alla piramide del Pizzo alto.


In cima, il vento impetuoso e i mulinelli di neve sulle creste ci inducono a mutare il programma. Con bella sciata torniamo sui nostri passi fino al prato del maso Erdemolo, tenendoci sulla dx orografica della valle. Si ripella, con rampanti calzati. Ricomniciamo a salire con meta la cima di Terra bianca, situata a nord-ovest della forc. di Sopra Conella, che la separa dalla poco più elevata c. di Sopra Conella, a sud-est.
Giunti alla conca che precede l'erto pendio verso il Prunn,


abbiamo la visione del canalone che scende da forc. Cavè: sarà la seconda discesa.


Imboccato il sinuoso canale del Prunn,


lo abbandoniamo quasi subito per affrontare la lunga dorsale che porta alla c. di Terra bianca.


Belle vedute sul Sasso rosso,


e uno sguardo alla forc. delle Conelle (Sensattel), dove sosta una comitiva di scialpinisti.


Rimontando gli ampi pendii sotto la cima,



tocchiamo la sbilenca croce di ferro.


In discesa, su neve dura come marmo, raggiungiamo la forc. di Sopra Conella, alle cui spalle si alza l'omonima cima.


Con traverso in discesa, passando per i resti di un vecchia valanga staccatasi dal versante sul della c. di Terra bianca, caliamo a forc. Cavé. Da qui inizia una splendida discesa che ci fa atterrare nella conca attraversata al mattino in salita




Per bosco passando dalla miniera, qui su strada innevata e battuta, rientriamo al Frotten.