TECNICA > Materiali e tecnica in montagna

[ABBIGLIAMENTO] Scarponi. Per chi ha problemi di piedi....

(1/1)

AGH:
Mi sono massacrato per anni i piedi con gli scarponi e ne ho cambiati una marea, senza mai trovare una soluzione accettabile. Oggi con gli scarponi moderni è un altro mondo rispetto a quelli in cuoio di una volta che parevano di pietra, pesavano una tonnellata e maciullavano dita e soprattutto calcagni (anche con i moderni calzettoni le cose sono migliorate rispetto a quelli superrustici di lanazza che grattuggiavano i piedi a meraviglia).

Finché un giorno ad una svendita non ho comprato per pochi euri due scarpine Salomon a caviglia bassa: dapprima le ho usate per escursioni brevi, poi ho provato anche a fare escursioni lunghe e più impegnative. Miracolo: niente mal di piedi! Oddio, su terreni impervi o ghiaioni bisogna scendere con attenzione ma la liberazione dal mal di piedi è qualcosa di impagabile. Ora mi trovo nella necessità di cambiarle (suola liscia) e l'idea francamente mi terrorizza :)

Penso ne prenderò un altro paio di simili, magari della stessa marca.

PS: a titolo di infomazione, segnalo che a Stravino di Vezzano ho scoperto di recente che esiste ancora un calzolaio che fa le scarpe da montagna ancora a mano e, su richiesta, anche su misura. Si chiama Dallapè ed ha il negozietto nel centro di Vezzano. Sia chiaro io non ho nessun tipo di rapporto e non ci guadagno nulla, segnalo solo questa possibilità a chi avesse problemi di piedi e volesse provare a farsi fare le scarpe su misura.

Voi che scarponi usate? Prima dei Salomon avevo dei "Glacier" de La Sportiva (che tra l'altro è sponsor di Girovagando) ottima scarpa però troppo rigida per i miei gusti e mi facevano male alle piante dei piedi :). Del resto gli scarponi sono un cosa estremamente soggettiva... ogni piede è diverso dall'altro. Sento spesso parlare molto bene dei Meindl, ma ci sarà d fidarsi? :)

Guido:
Io uso i meindl matterhorn, sono scarponi abbastanza polivalenti e leggeri rispetto agli altri...(690gr) per le mie esigenze che non sono quelle di andare sul k2,nè di fare cascate di ghiaccio,ma di usarli sia d'inverno, che d'estate su percorsi dove c'è ghiaccio o lunghi ghiaioni/morene/sassoni, mi trovo abbastanza bene.
in tutti gli altri percorsi uso come te delle scarpette "a vita bassa" ;) della dolomite, impagabile leggerezza e comodità, mantenendo una buona rigidità torsionale, le presi quasi per errore, ma veramente eccezionali!!!

Navigazione

[0] Indice dei post