Autore Topic: 50 film di montagna in streaming gratuito  (Letto 13539 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.764
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
50 film di montagna in streaming gratuito
« il: 29/04/2020 20:59 »
#iorestoacasa…. e guardo film d’avventura!
(cliccare sul link sotto per avere gli indirizzi dei film da vedere in streaming)

http://www.mountainblog.it/redazionale/50-film-davventura-tutti-gusti-streaming-gratuito/?fbclid=IwAR0wL4xSAtWfO2Fl4x8hkSdsW-NW24213SExO75yjXBfJIXkTOemZ_8SrkA


In Italia prosegue il lockdown per contrastare e contenere il diffondersi del virus Covid-19, con qualche piccola apertura. Nel nuovo decreto, reso noto ieri dal governo, annunciata una graduale ripresa  delle attività sportive o motorie che sarà possibile svolgere purchè nel rispetto della distanza sociale di sicurezza interpersonale.

Al di là di questo,  non sono ancora consentiti spostamenti dalle proprie abitazioni se non per comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità, ovvero per motivi di salute o per visite ai congiunti.

Per rendere meno pesanti le giornate di isolamento in casa, vi segnaliamo 50 film d’avventura tra i 100 selezionati da Explorersweb, disponibili gratuitamente in streaming. Film per tutti i gusti: dai classici ai contemporanei, dall’arrampicata al trekking, dalle vette himalayane alle grotte.

Eccoli:

1. Tom in Memoriam: il pluripremiato documentario sull’alpinista Tom Ballard, morto sul Nanga Parbat.

2. Cool Conversation: L’alpinista e guida Kenton Cool, 14 volte in cima all’Everest, in veste di conduttore di talk show chiacchiera con Nirmal “Nims” Purja, un “velocista” degli Ottomila.

3. Operation Ice Bridge: Le incredibili riprese aeree delle regioni polari, per gentile concessione di Operation Ice Bridge della NASA.

4. Asgard Awaits: l’artista Cory Trepanier intraprende un drammatico viaggio di 100 km per due settimane nei paesaggi del Parco Nazionale di Auyuittuq sull’isola di Baffin.

5. I Was Born There: L’esperienza della visita al Torngat Mountains National Park in Canada e il significato culturale di questo luogo speciale.

6. The Black Fly Song: Questo film d’animazione sulla fastidiosa mosca nera prende spunto dalla canzone con lo stesso titolo, scritta e cantata dalla cantante folk canadese Wade Hemsworth, con voci di supporto delle sorelle McGarrigle. Racconta le battaglie di Hemsworth con questa “creatura”  durante un’estate di indagini nel nord dell’Ontario.

7. Kluane: Film dell’artista Cory Trepanier,  sulla sua visita di un mese al Kluane National Park nello Yukon.

8. HMS Erebus: Archeologi-subacquei del Canada esplorano il relitto del 1858 della nave di Sir John Franklin, l’Hrebus EMS.

9. 50 Days: una spedizione naturalistica di due mesi sull’isola di Ellesmere a caccia di un vecchio sogno: fotografare il lupo bianco artico.

10. 2014 Summit of K2: un resoconto-video approfondito che racconta l’impresa del cronista-alpinista Alan Arnette, in vetta al K2 nel 2014. Il suo scopo era raccogliere fondi per la ricerca sull’Alzheimer. Arnette, è diventato l’americano più vecchio in vetta del K2. La cima è stata raggiunta il 27 luglio 2014, giorno del suo 58° compleanno.

11. Land and Sea: Questo film del 1980 è dedicato alla memoria di Martin Sillett, Gus Bennett e Paulous Semigak, tre cacciatori Inuit morti in una tempesta di neve nel nord del Labrador.

12. The High One: i cineasti Brendan Madden e Dave Kellogg (Pechino, Cina) incontrano l’amico e scalatore di lunga data lo spanolo Paco Monedero e con lui partono per scalare il Monte McKinley in Alaska.

13. Shoshala: lo scalatore Elie Chevieux ha scoperto una meravigliosa parete nella regione indiana di Kinnaur, dove ha deciso di tornare per aprire una nuova via con Yannick Boissenot e Giovanni Quirici.

14. Evolution: Anna Stohr ha iniziato a scalare all’età di sei anni e subito ha iniziato a gareggiare nella squadra nazionale austriaca, ottenendo risultati impressionanti in occasione di eventi internazionali. Ora il suo successo continua con l’alpinismo sulle grandi pareti.

15. Choices: Ritratto dell’eccezionale arrampicatore Steph Davis

16. Supported: Tim Mosedale, una guida dell’Everest, ha perso tre amici Sherpa durante il terremoto. Tim ha iniziato a raccogliere fondi per aiutare le famiglie dei suoi compagni morti e punta l’attenzione su come la maggior parte degli alpinisti d’alta quota si affidino agli Sherpa.

17. The Pathan Project: una catena inesplorata in una remota valle del Pakistan, una grande parete non scalata e una solida squadra di alpinisti belgi, francesi e argentini pronti a combinare esplorazione, musica e umorismo.

18. Dodo’s Delight: a bordo di Dodo´s Delight, gli esuberanti Nicolas Favresse, Olivier Favresse, Ben Ditto e Sean Villanueva lottano con  ghiaccio artico, orsi polari e feroci tempeste, alla ricerca di grandi pareti non scalate e di un’illuminazione musicale.

19. Arctic Dreams: Nel 2012, quattro sudafricani molto entusiasti e uno scontroso cane di mare scozzese sono salpati per l’avventura delle loro vite. Dopo aver attraversato l’Atlantico dalla Scozia, il team ha fatto diverse salite su pareti, sulla costa occidentale della Groenlandia e sulla costa nord dell’isola di Baffin.

20. Ama Dablam – Beyond The Void: documentario sulla spedizione dello scalatore britannico Simon Yates: la scalata di una vetta 6.856 m in Himalaya.

21. The Bachar-Yerian: cortometraggio su Andrew Rock e Jan McCollum e del loro tentativo sulla via “Bachar-Yerian” in America. Il “B&Y” è una delle migliori arrampicate su roccia al mondo, ma la sua reputazione tiene lontana la maggior parte dei climber.

22. K2: Triumph and Tragedy: Chris Bonington e Jim Curran ripercorrono la storia delle spedizioni al K2 dal 1903 al 1986.

23. In Isolation: Charlie Boscoe e Mike Langley e la britannica Natalie Berry intervistano il talento ceco Adam Ondra. Focalilzzando il loro sguardo sulle competizioni di arrampicata, discutono con lui della preparazione atletica fin dalla categoria junior, al passaggio ad eventi senior e alle qualifiche per i Giochi Olimpici.

24. Out There: la storia dell’ultrarunner belga Karel Sabbe, che detiene il record mondiale su due dei percorsi più celebri del mondo: il Pacific Crest Trail di 4.279 chilometri e l’Appalachian Trail di 3.500 chilometri.

25. Rampage: nel 1999, il diciottenne fenomeno dell’arrampicata Chris Sharma vagò per l’America occidentale con Obe Carrion in un vecchio camper malconcio, visitando le migliori aree emergenti di bouldering e aprendo centinaia di nuove vie.

26. Operation Everest: 50 anni dopo la salita del primo indiano sull’Everest, 30 soldati dell’esercito indiano decisero di scalare la vetta più alta del mondo. Tuttavia, i loro piani non ebbero successo a seguito di una serie di devastanti terremoti  che colpirono il Nepal il 25 aprile 2015.

27. Alex Honnold Climbs Angola: Alex Honnold è il free climber più abile al mondo. L’Angola è un paese dell’Africa sud-occidentale recentemente risollevatosi dopo 27 anni di sanguinosa guerra civile. Nel film, Alex Honnold in Angola, per una delle avventure più singolari della sua leggendaria carriera di climber…finora.

28. The Crazy Mountains: Jeremy Jones, Robyn Van Gyn e Mark Carter si sono avventurati nelle Crazy Mountains del Montana in una spedizione snowboard di più giorni affrontata a piedi. Questo nuovo cortometraggio pone uno sguardo più approfondito alla mission originariamente presentata nel film Far Out del 2018.

29. Free Range – The Costains: Il racconto di una relazione padre-figlio forgiata nelle montagne del Montana. Vivi il viaggio di Parkin Costain verso lo sci professionale e guarda cosa significa allevare i bambini all’aperto.

30. Stone’s Throw: Attualmente, il lavoro “reale” di Dash Longe potrebbe essere nel settore immobiliare, tuttavia sa ancora come scendere con gli sci. Questo cortometraggio mostra come la sua casa di Salt Lake City – e le vicine Montagne Wasatch – continuino ad alimentare la sua profonda creatività.

31. Ushba: Samuel Anthamatten, Markus Eder e Leo Slemett si dirigono verso Svaneti in Georgia per scalare Ushba e fare una prima discesa con gli sci. Questa mistica montagna di 4.710 m nel Caucaso è molto remota e deve essere raggiunta a piedi.

32. Run For The Arctic: Pau Capell ha intrapreso il suo progetto più ambizioso, correndo per 250 km attraverso l’Artico per sensibilizzare l’opinione pubblica sui cambiamenti climatici.

33. The Invisible Wall: l’ultrarunner statunitense Mike Foote, l’ultrarunner messicano Mauricio Carvajal e l’ultrarunner messicano-americano Mario Mendoza Jr. sottolineano come il running unisca le comunità di tutto il mondo.

34. Climbing The Nose: Nel 2014, Jorg Verhoeven ha trascorso 30 giorni nella Yosemite Valley, in California, con un obiettivo: salire in libera  The Nose (5.14), su El Capitan, una delle salite più celebri al mondo.

35. Gasherbrum II (8.035 m): prima salita invernale di Simone Moro, Denis Urubko e Cory Richards realizzata il 2 febbraio 2011

36. Gramicci: Brad Gobright si arrampica a Indian Creek, Utah.

37. Sacred Lands: un team di boulderisti visita Indian Creek, Utah.

38. Time Dilation: Le riprese di una spedizione dalle Arrigetch Peaks  nel Brooks Range in Alaska. Il team ha effettuato un viaggio di due settimane nella natura selvaggia, senza mai vedere il tramonto del sole.

39. Gates Of The Arctic: Il Mount Doonerak è un picco impressionante  incastonato tra i confini della Brookes Range, in Alaska. Geoff Wilson e suo figlio Kitale si avventurano sopra il Circolo Polare Artico per scalare questa montagna incombente.

40. The Only Blasphemy: la storia avvincente di John Long e di una grande free solo con John Bachar a Joshua Tree alla fine degli anni ’70, narrata dallo stesso Long.

41. Impulse: il giovane climber Kit Wilson affronta una famigerata via trad dopo soli 12 mesi di arrampicata. Un ritratto onesto della sua progressione…

42. The Nate Draughn Redemption Story: Cronache il viaggio di uno scalatore attraverso gli alti e bassi della vita. Dall’inizio dell’arrampicata alla perdita del controllo per via delle droghe, una cosa è rimasta vera fino in fondo: l’amore per lo sport.

43. Fabian Buhl Climbing Cerro Torre and Paragliding Off Summit: immagina di arrampicarti sulla cima del Cerro Torre e poi tornare su una superficie piana in pochi minuti. Sembra troppo bello per essere vero per la maggior parte di noi che sognano la Patagonia. Ma è stato esattamente così per Fabian Buhl.

44. The Life of Sachi Amma: questo documentario sul grande arrampicatore giapponese affronta una domanda profonda e senza tempo, “Chi sono?” e mostra il percorso di Sachi per dare una risposta.

45. Jacopo Larcher: “Rise”: Per l’arrampicatore Jacopo Larcher, la prima salita di “Tribe”  rappresenta non solo il suo progetto più lungo e impegnativo fino ad oggi, ma un’evoluzione di sei anni, dall’arrampicata trad a diventare uno degli scalatori più versatili e di successo al mondo.

46. ​​James Pearson’s Le Bronx: Alla ricerca dell’ultima via trad,  James Pearson cerca di diventare un vero climber francese per affrontare Le Bronx, la via 8c+ liberata da Francois Petit nel 1994.

47. No Country For Old Bolts: Nina Caprez e Cédric Lachat scoprono Rocher Crespin, una falesia sportiva nel sud della Francia. Il film ci ricorda che ai climber piace lamentarsi per distrarsi dal dolore.. Humor garantito!

48. War And Poetry: una salita di tre giorni di War and Poetry (VI 5.12c), sulla parete sud-ovest di Ulamertorsuaq, in Groenlandia.

49. Looking Out: Philippa “Pa” Arding, vittima di due incidenti mortali negli ultimi 11 anni,  ha subito danni permanenti e una lesione cerebrale che le rende incredibilmente difficile parlare. Ha superato molti ostacoli per prendere parte a grandi avventure e avviare progetti di conservazione marina. Pa ha una storia straordinaria da condividere.

50. Daughters of the Dark: Sfide, gioie, cameratismo ed esperienze uniche di donne speleologhe nel magico mondo sotterraneo. Il film documenta una vasta gamma di attività sotterranee nelle grotte e nelle miniere del Regno Unito e dell’Irlanda.

 
Blog di Montagna
https://www.fotoagh.it/