[CEVEDALE] Pizzo di Vallumbrina m 3.222 e Bivacco Battaglione Ortles m 3120

Autore Topic: [CEVEDALE] Pizzo di Vallumbrina m 3.222 e Bivacco Battaglione Ortles m 3120  (Letto 8168 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline piesospinto

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 395
  • Sesso: Maschio
  • localit√† di residenza: Trento
C'è qualche limnologo, geologo, biologo, nonsochecosaltrologo che mi sa spiegare questo fenomeno?

Sia Agh che Fililu hanno visto il lago di Vallumbrina con un meraviglioso e opalescente colore azzurro.
Io e Bing lo abbiamo visto come un normale lago alpino (vedi allegati): acqua abbastanza trasparente, e colore standard.

A cosa può essere dovuta questa metamorfosi? Stagione? Particolari condizioni di temperatura?
Quando lo hanno visto Agh e Fililu non era piovuto tanto era fine stagione, ed il lago è in una zona scistosa, senza ghiacciai o evidenti fonti di sedimenti a monte. E allora, cos'è successo?

(Vabb√® che mi tocca rosicare sempre per le meravigliose condizioni meteo, ma rosicare anche per il colore dell'acqua dei laghi √® troppo  >:()
Mauro

Offline Claudia

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 6.721
  • Sesso: Femmina
Foto stupende come sempre. Il giro è bellissimo siamo saliti fino al bivacco, da Vallumbrina, però poi a cominciato a piovere e non abbiamo potuto raggiungere il Pizzo. Ritorno con pioggia e poco panorama. Sicuramente ci ritorniamo il prossimo anno, troppo bello. :)
Oddio il canalino con la pioggia potrebbe diventare uno dei miei peggiori incubi... Hai fatto il giro ad anello come me ed agh o hai fatto il canalino pure in discesa?

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.273
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • localit√† di residenza: Brusago (Altopiano di Pin√©)
C'è qualche limnologo, geologo, biologo, nonsochecosaltrologo che mi sa spiegare questo fenomeno?

ho chiesto a chi ne sa pi√Ļ di me  ;D, la risposta √®: il colore dell'acqua dei laghi alpini dipende da svariati fattori, uno dei pi√Ļ importanti √® la presenza di limi in sospensione e assenza di materia organica (alghe, piante, torba etc), come nel caso di Vallumbrina, che determinano una maggiore diffusione della luce con frequenze verso l'azzurro 

Offline piesospinto

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 395
  • Sesso: Maschio
  • localit√† di residenza: Trento
Quindi Bing ed io siamo solo stati sfigati a vederlo quand'era limpido... Continuiamo cosi, facciamoci del male  ;)
Mauro

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.273
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • localit√† di residenza: Brusago (Altopiano di Pin√©)
Scrivi al signor Bing di rifare la foto... :)))

Inviato dal mio LG-D802 utilizzando Tapatalk


Offline Alex Bear

  • vif
  • *****
  • Post: 866
  • Sesso: Maschio
  • localit√† di residenza: Trento
Solo per aggiungere che alcuni giorni fa io e Trabuccone siamo saliti al Pizzo. Giornata bellissima con cielo terso ed un sole quasi fin troppo caldo. Dopo aver raggiunto la vetta siamo scesi verso il Biv. Btg. Ortles, aggirandolo e puntando per il Passo Doseg√Ļ, da qui attraverso la cresta abbiamo cercato di raggiungere Punta della Sforzellina senza per√≤ riuscirci e calati nella vallata sottostante tramite un canalino di pietraie alquanto pendente, di seguito ci siamo raccordati col sentiero 110 che scende dal Passo della Sforzellina, all' andata abbiamo fatto lo stesso percorso di Agh. Non abbiamo incontrato nessuno, giornata festiva tra l'altro. Posti da sogno all'interno del Parco Nazionale dello Stelvio. Numerosissimi i resti di muri, baracche, filo spinato (molto spesso tra il resto) e quant'altro della GG. Giro lungo ed impegnativo anche per alcune ravanate, causa ancora presenza di neve in quota, su grosse pietre instabili. Al ritorno abbiamo incrociato una quindicina di stambecchi che, per nulla intimoriti, si sono fatti osservare a lungo.  :)   Di seguito alcune foto.


Lago di Vallumbrina.


Dalla vetta del Pizzo di Vallumbrina. Tanta roba!! :D


Laghetto di fusione al Passo Doseg√Ļ.


Scalini per raggiungere altre postazioni vicino a Punta Sforzellina.


Sulla via del ritorno...


La traccia.

« Ultima modifica: 25/06/2017 11:51 da Alex Bear »
Vado in montagna pi√Ļ per la paura di non vivere che per quella di morire.

Offline Dellas

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 57
  • localit√† di residenza: Cles (TN)
Ciao  a Tutti. Fatto questo giro sabato 3 agosto.
Non metto foto essendo già ottimamente recensito.
Segnalo che la traccia √® abbastanza segnata ad eccezione del canalone finale di salita. Noi quello lo abbiamo cannato, ci siamo tenuti troppo a sinistra e poi per recuperare abbiamo scavallato la cresta abbastanza franosa e insidiosa. Nel ritorno dal passo del Doseg√Ļ siamo passati a 10 metri da un branco di stambecchi intenti a dormicchiare per nulla preoccupati per la nostra presenza.
Nel percorso incontrate zero (!) persone dal lato di Pejo, invece tante dal passo Gavia. La valle da Pejo è proprio bella e selvaggia, come piace a me.
Unica nota negativa che in un nevaio prima del passo doseg√Ļ mi si √® girato un ginocchio cadendo in una buca di neve aria.. e ora sono bloccato per tutto agosto  >:( >:( >:(


Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.273
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • localit√† di residenza: Brusago (Altopiano di Pin√©)
Cavolo spiace per il ginocchio :( Non avevate il gps per imbroccare il canalino giusto in salita? In effetti in quel tratto i segni si perdono e bisogna stare molto attenti...

Offline Dellas

  • Jr. Member
  • **
  • Post: 57
  • localit√† di residenza: Cles (TN)
Cavolo spiace per il ginocchio :( Non avevate il gps per imbroccare il canalino giusto in salita? In effetti in quel tratto i segni si perdono e bisogna stare molto attenti...

No non uso il gps in montagna.. anche colpa mia perché dalla tua foto era chiaro qual era il canalino giusto, ma lì per lì ho seguito l'istinto.
Nulla di trascendentale comunque la cresta, se fosse stata brutta sarei tornato indietro.

Invece qualcuno sa come è la cresta fino al san Matteo? Il primo tratto fino a monte mantello sembra fattibile.. per l'anno prossimo mi è nata la tentazione di provarla..

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.273
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • localit√† di residenza: Brusago (Altopiano di Pin√©)
No non uso il gps in montagna.. anche colpa mia perché dalla tua foto era chiaro qual era il canalino giusto, ma lì per lì ho seguito l'istinto

ma diobono, basta usare quello sul telefono :(

Citazione
Invece qualcuno sa come è la cresta fino al san Matteo? Il primo tratto fino a monte mantello sembra fattibile.. per l'anno prossimo mi è nata la tentazione di provarla..

avevo avuto la stessa tentazione vista la dorsale... ma poi non ho pi√Ļ approfondito...

Offline miki

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.165
  • Sesso: Maschio
  • Miky

Invece qualcuno sa come è la cresta fino al san Matteo? Il primo tratto fino a monte mantello sembra fattibile.. per l'anno prossimo mi è nata la tentazione di provarla..

sono stato giusto sabato al bivacco e alla cima. Come voi ho adocchiato la cresta con evidenti tracce. C'era in cima un altra persona al quale ho chiesto se era percorribile, mi ha risposto che si √® percorribile ma non fino al S.matteo ad un certo punto bisogna scendere sul ghiacciaio, cosa che negli ultimi anni √® diventata un po' pi√Ļ rognosa per via dell'abbassamento del ghiaccio... Per√≤ √® l'informazione di uno sconosciuto prendetela con le pinzette..

Offline piesospinto

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 395
  • Sesso: Maschio
  • localit√† di residenza: Trento
Invece qualcuno sa come è la cresta fino al san Matteo? Il primo tratto fino a monte mantello sembra fattibile.. per l'anno prossimo mi è nata la tentazione di provarla..
Fino all'anticima (3438) di Cima Villacorna non presenta difficoltà particolari. Lì io mi sono fermato.
Pi√Ļ avanti la cresta si affila: ho poi letto delle relazioni che parlano di tratti di II e passi di III- per la cresta del S. Matteo
Mauro