Autore Topic: [M. BONDONE] Cima Palon 2098  (Letto 1292 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline kobang

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2.601
[M. BONDONE] Cima Palon 2098
« il: 26/12/2019 20:33 »
Alla continua ricerca di neve polverosa,abbiamo seguito il consiglio di mio figlio Lorenzo e questa mattina buon'ora abbiamo parcheggiato a Malga Mezzavia.
Malgrado la bassa quota è tutto ben innevato,con gli alberi ancora addobbati di bianco ed il terreno ben coperto;una consolante atmosfera di normale inverno!
Ci avviamo sulla stradella che porta alle Viotte,con pochissimi passaggi scarsi di neve,per poi iniziare la piacevolissima salita nel bosco.
L'aria è fredda e incita a tenere ritmi sostenuti,infatti teniamo una media di salita di 500m/h per tutti i 930 metri di dislivello.
Unica stonatura il lontano rumore dell'impianto di innevamento sulle Rocce Rosse,per altro tutto molto bello.
Il sole ci accoglie sull'ampia radura dei Cencenari/la cuna sopra la malga di Vigolo.

In alto svetta la torre dei ripetitori del Palon

Riprendiamo la salita nel bosco fino ai pendii sommitali,questi in pieno sole;attraversiamo la pista da sci non molto frequentata e con un ultimo strappo siamo in cima.

Sostiamo quanto basta per prepararci alla discesa e consumare uno spuntino.
Sono molti gli scialpinisti quassù,mischiati alla piccola folla dei pistaioli.
Situazione inconsueta,con la cima occupata dal bar ristorante,le antenne,il rumore degli impianti,ma rimane la bellissima vista a 360° e la consapevolezza che tra poco abbandoneremo questo circo per rientrare in un ambiente più consueto per noi...
La prima parte della discesa è forzatamente sulla pista:impraticabile il terreno libero,pieno di sastrugi e croste,ma sono poche decine di metri e poi ci tuffiamo su bellissime pendenze di neve farinosa

Quasi tutta la discesa nel bosco è entusiasmante,solo un tratto è molto solcato e con neve difficile.

Scendiamo fino a dove la vegetazione diventa troppo fitta;qui traversiamo verso la pista che percorreremo nel ripido tratto finale per poi scivolare dolcemente fino al parcheggio.
Sciata insperata,alle porte di casa e raccomandabile anche se un poco atipica rispetto alle tradizionali scialpinistiche
Questa la nostra traccia di salita e ,più a EST quella di discesa

« Ultima modifica: 26/12/2019 21:26 da kobang »