Post recenti

Pagine: [1] 2 3 ... 10
1
Trekking e traversate in Trentino / Re:[LAGORAI] Mappa della Translagorai
« Ultimo post da AGH il Ieri alle 04:11 pm »
Non capisco dov'è il problema. Facendo Download data -> kml ti genera un file xml che contiene sia la traccia che i POI. Caricato come overlay in oruxmaps si vedono benissimo entrambi. Hai fatto un lavoro bellissimo con la carta e poi ti perdi in un bicchier d'acqua...

sì ha ragione: Orux visulizza anche i KML? E' una vita che non lo uso più..
2
Trekking e traversate in Trentino / Re:[LAGORAI] Mappa della Translagorai
« Ultimo post da AGH il Ieri alle 04:03 pm »
Non capisco dov'è il problema. Facendo Download data -> kml ti genera un file xml che contiene sia la traccia che i POI. Caricato come overlay in oruxmaps si vedono benissimo entrambi. Hai fatto un lavoro bellissimo con la carta e poi ti perdi in un bicchier d'acqua...

grazie la inserisco
3
Trekking e traversate in Trentino / Re:[LAGORAI] Mappa della Translagorai
« Ultimo post da dizzy il Ieri alle 09:48 am »
La traccia si, basta esportare la traccia. I poi invece è un casino...

Inviato dal mio Redmi Note 7 utilizzando Tapatalk

Non capisco dov'è il problema. Facendo Download data -> kml ti genera un file xml che contiene sia la traccia che i POI. Caricato come overlay in oruxmaps si vedono benissimo entrambi. Hai fatto un lavoro bellissimo con la carta e poi ti perdi in un bicchier d'acqua...

4
Bel lavoro, complimenti!
Conosco una sorgente, che credo perenne, appena sotto passo Palù verso appunto Palù del Fersina, circa a quota 2010, che sgorga da una fessura nella roccia.
Le coordinate UTM sono 684316, 5112200
Ti allego comunque uno stralcio di ortofoto per capire meglio
Nell'archivio del Servizio Geologico della PAT è chiamata "dell'acqua santa"
Cordiali saluti
5
Considerato ricordavo questa discussione, segnalo solo che oggi da newsletter CAI, a quanto pare dopo 2 anni, dico 2, si menziona questo film.

https://www.loscarpone.cai.it/chiedilo-a-keinwunder/

Ecco era solo per segnalare, poi per il rsto , è un bel ricordo, almeno per me, parlo del film ovviamente.
6
Bel giro e bel video. Non ci siamo mai stati, dovremmo provvedere. Grazie.
7
 
 Bella escursione grazie per la condivisione  :)
8
Pioviggine e nebbia incombente lungo il sentiero Cai della Fornace sopra Molassana (Ge)

Il sentiero della Fornace ricalca il crinale che da Pino Soprano (345 m) si dirige verso il monte Alpe (800 m) che sorge poco distante da Creto. Si sviluppa sulla linea del confine comunale e costringe a ripetuti saliscendi, mai eccessivi ma numerosi. L'ultima cima, prima del pianoro che precede lo strappo  finale di 200 metri, è il monte Mezzano (638 m) e fino a qui probabilmente il dislivello alla fine assomma a circa 400 metri e non 300. Assolutamente niente di che, ma risulta un po' faticoso con tutte quelle inversioni in stile montagne russe...

In definitiva: Diff. E - 9 km - 400 mt disl. - 3h30 tot. + le soste - tempo bruttino. Comodità di percorrenza: quasi discreta. Interesse giro: medio.

Alcuni scatti singoli e il solito file pdf:
http://cralgalliera.altervista.org/Fornace021.pdf

http://www.cralgalliera.altervista.org/2103H1Salita.jpg
http://www.cralgalliera.altervista.org/2103H2Panorama.jpg
http://www.cralgalliera.altervista.org/2103H3MonteAlpe.jpg

http://www.cralgalliera.altervista.org/altre2021.htm


Buon cammino
ciao
Maurizio

9
Fatto e rifatto d'estate, il Monte Pin d'inverno non lo avevamo mai provato, quest'anno complici anche le limitazioni al movimento, la catena delle Maddalene è stata per noi la valvola di sfogo maggiormente battuta.
20/02/2021
Tentiamo la salita con Mauro ed Erika, ci troviamo alle 7:30 a Bevia, frazione di Rumo. Il piccolo parcheggio è pieno quindi dovremo parcheggiare un pochino prima e farci a piedi il primo tratto di percorso. In realtà comunque l'affollamento della partenza si disperderà verso altre cime, perchè noi non incontreremo praticamente nessuno.
La giornata è davvero calda seppur la salita sia prevalentemente una Nord. Saliamo fino alla Malga Lavazzè senza difficoltà, poi le pendenze cominciano a farsi sentire un po' di più. Evelyn ha qualche problema con le pelli che si sono inumidite molto più di noi altri partecipanti, andando a formare un fastidioso zoccolo ed ormai anche la sciolina faceva ben poco....ci siamo arrangiati in qualche modo, che sicuramente è costato una bella fatica in più a lei.
Il tratto finale era un po' "sbifido" perchè là la neve era bella dura e bisognava andare di lamina, per di più l'imbocco della cresta finale era piuttosto a sbalzo, ma poi l'arrivo in vetta ha ripagato di tutta la fatica, anche perchè non mi aspettavo di arrivare alla croce da sotto e questa cosa (seppur una stupidata) mi è piaciuta tantissimo.
Dalla vetta, complici le temperature gradevoli, sono riuscito a fare delle splendide riprese col drone in tutta calma.
La discesa si è svolta sullo stesso itinerario di salita, la traccia di questo percorso la si può trovare sull'app FatMap.
Questo il link della nostra escursione in video:

https://youtu.be/MzRGd6JNQvM
10
Grazie mille a tutti per le informazioni! :) Ovviamente causa covid non penso che passerò a breve nei pressi per il baito per vederlo; sono un frequentatore della Valcampelle e dei quei luoghi, le informazioni mi servivano per curiosità e valutare un punto di riferimento diverso dal molto frequentato e conosciuto bivacco Argentino Vanin che dista non molto lontano. Speriamo che la situazione migliori per poter tornare a frequentare quei luoghi.
Pagine: [1] 2 3 ... 10