Autore Topic: Gli aromi della macchia mediterranea sopra Acquasanta  (Letto 172 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Locontim

  • Full Member
  • ***
  • Post: 162
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: genova
Gli aromi della macchia mediterranea sopra Acquasanta

Innanzitutto, se volete alcuni scatti singoli:
http://cralgalliera.altervista.org/2010C1ViaDiSalitaAsciutta.jpg
http://cralgalliera.altervista.org/2010C2Panorama.jpg
http://cralgalliera.altervista.org/2010C3PanoramaPuntaMartin.jpg
http://cralgalliera.altervista.org/2010C4AllaRicercaDellaViaGiusta.jpg
http://cralgalliera.altervista.org/2010C5Panorama.jpg
http://cralgalliera.altervista.org/2010C6PanoramaSuMare.jpg
http://cralgalliera.altervista.org/2010C7PanoramaSuMare.jpg
http://cralgalliera.altervista.org/2010C8EmilianoInActionGuado.jpg

oltre al file foto pdf, con un po' di altre info:
http://www.cralgalliera.altervista.org/BaiardaPaganetto020.pdf

http://www.cralgalliera.altervista.org/anno2020.htm 
http://www.cralgalliera.altervista.org/altre2020.htm

Precedenti visite in zona:
http://cralgalliera.altervista.org/AcquasantaPegli019.pdf

Gli aromi della macchia mediterranea tra la Cap.ta Baiarda e il B.co Paganetto, sopra Acquasanta

Breve resoconto:
Quasi subito, dalla Colla di Pra (300 m) sopra Acquasanta, si ignorano i segnali relativi al sentiero del Beato Frassati, continuando su una ampia pista. Si tralasciano delle diramazioni e la strada affronta una serie di tornanti. Perseverando nella salita, il tracciato si restringe. Con un semicerchio, superato il rio Condotti (asciutto), ecco che c'è la Cappelletta della Baiarda (chiusa) a 703 m. E' presto, pur tuttavia non dispiace una pausa. In lontananza spicca il bivacco Paganetto. Si riparte, fino ad un importante incrocio dove si taglia quasi in piano la montagna. Si sfiora una casupola, perdendo quota e immergendosi in una pineta. Un bivio (palina)  costringe a una svolta di quasi 360 gradi a sinistra. Si rimonta brevemente fino ad intravedere una massicciata e, una volta raggiunta, si inverte di nuovo la marcia. Il bivacco Paganetto (710 m) è poco distante, nei pressi del monte Riondo. La piccola costruzione è proprio ben tenuta e un altra sosta è d'obbligo. Sulla sinistra, il Santuario della Madonna della Guardia attira l'occhio. In seguito, si sfiorano alcuni ruderi, perdendo quota fino al 'Cian de Figge' (625 m). Le vedute sulla costa sono molto belle! Si cala ancora lungo il costone della montagna verso Pra (due opzioni possibili), fino a incrociare il percorso delle “Lische Alte”. Ci si abbassa ancora, tenendo la destra per due volte (la seconda dalle “Lische Basse” per chiudere l'anello). La via è in falsopiano e segue le sinuosità del territorio. Guadati dei ruscelli, da un tornante ci si immette sul cammino del mattino. Scendendo, in breve, c'è la macchina che attende.
In definitiva: diff. E, disl. 450 mt, circa 4h30/5h totale,  11 km, clima  molto fresco, con un fastidioso vento.

Buon Cammino
Maurizio

Offline pianmasan

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2.739
Re:Gli aromi della macchia mediterranea sopra Acquasanta
« Risposta #1 il: 16/10/2020 19:42 »
Bravi, sempre in marcia. Anche queste larghe creste punteggiate di isolati edifici hanno un loro fascino, questa la mia intima convinzione.

Offline Locontim

  • Full Member
  • ***
  • Post: 162
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: genova
Re:Gli aromi della macchia mediterranea sopra Acquasanta
« Risposta #2 il: 16/10/2020 19:59 »
 :)
Grazie