TRENTINO > Sviluppo

La Sportiva vuole rilanciare il Passo Rolle senza sci

(1/3) > >>

AGH:


Il Gruppo La Sportiva, leader mondiale delle calzature di Ziano di Fiemme, vorrebbe rilanciare l'agonizzante passo Rolle con un progetto che, se corrisponde a quanto annunciato sulla stampa, appare rivoluzionario e in controtendenza: via gli impianti di sci (che sarebbero smantellati), riqualificazione delle strutture, resort di lusso con show room La Sportiva, attività sportive svincolate dallo sci come passeggiate, trekking, ciaspole, scialpinismo.

Del progetto in realtà si sa pochissimo, poiché non è ancora stata fatta una presentazione ufficiale ma solo delle anticipazioni.
Sulla carta pare interessante? Sarebbe il primo esempio in Trentino di una località che rinuncia allo sci per puntare ad un rilancio "green". Che ne pensate?

da l'Adige
"Un’azione commerciale e pubblicitaria potente che vedrebbe, nelle intenzioni della nota ditta fiemmese «La Sportiva», leader nella produzione di calzature per la montagna e abbigliamento tecnico, la trasformazione di passo Rolle e del suo simbolo, il Cimon della Pala, in un eccezionale show room a cielo aperto, in cui organizzare educational tour per i giornalisti, media e opinion leaders, campagne pubblicitarie ed eventi in uno dei posti più rinomati e conosciuti delle Dolomiti Patrimonio Unesco; alla base, un messaggio di promo-commercializzazione efficace indirizzato - per quanto riguarda l’inverno - ad una nuova clientela svincolata dallo sci alpino e che passerebbe attraverso la riqualificazione del passo con idee innovative"

"Il primo passo consisterebbe nell’acquisizione degli impianti sciistici messi in liquidazione lo scorso 30 novembre dalla Sitr (dopo che la società e gli operatori primierotti non hanno trovato la quadra sul salvataggio), dei volumi tecnici a servizio degli stessi e del ristorante Chalet la Baita (costo dell’operazione: 500 mila euro); poi smantellamento delle seggiovie (per ridare naturalità al paesaggio, in piena controtendenza trentina, ma che sposa l’auspicio di trovare alternative «green» allo sci tradizionale, promuovendo scialpinismo, free ride, ciaspole o craspe che dir si voglia).

In più, trasformazione dello chalet in ristorante di lusso con innovativo parco giochi esterno e creazione di un albergo diffuso di pregio con cinque suite sparse, tra cui si ambirebbe ad una sul monte Cavallazza, dove ora c’è la stazione a monte della seggiovia Paradiso, e una fra gli abeti, per un totale di 5000 metri cubi".

"Il tutto insisterebbe nel più ampio progetto di riqualificazione portato avanti dalla Provincia autonoma di Trento: si è ad un passo dal formalizzare l’acquisto del fatiscente albergo Passo Rolle, che verrà abbattuto ? si parla già di settembre - e a giorni la neonominata commissione sceglierà il tecnico incaricato della progettazione ? stanziati circa 6 milioni di euro - della variante stradale di collegamento con San Martino per ovviare al pericolo valanghivo tra la ex Malga Fosse e la Val Confine. Nel piano, portato avanti di concerto dal comune di Primiero, dal Demanio e dal Parco Naturale Paneveggio-Pale di San Martino, l’indicazione: impegno a tutto campo per addivenire ad una stazione alpina di qualità"

https://www.ladige.it/territori/fiemme-fassa/2017/06/22/passo-rolle-sportiva-ha-pronta-rivoluzione-progetto-turistico

kobang:
Sarebbe davvero un'iniziativa "dirompente":ad oggi si sente ancora parlare di ampliamento delle offerte impiantistiche,neve artificiale ben sopra gli 0°,bilanci entusiastici per la passata stagione,lo sci di pista come unico generatore di indotto......
Speriamo che non si inventino il pass a pagamento per skialp e ciaspole!!

pianmasan:

--- Citazione da: kobang - 24/06/2017 14:15 ---Speriamo che non si inventino il pass a pagamento per skialp e ciaspole!!

--- Termina citazione ---
Eh già, ne avevamo parlato...  >:(
Per quanto si possa definire "illuminato" e innovativo, un imprenditore rimane un imprenditore, imprende pro bono suo. Mi permetto di avere dei dubbi sull'operazione e aggiungo che fin che non vedo, non credo e quando vedrò potrebbe essere tardi.

iw6bff:
In ogni caso sarà meglio di adesso! ( speriamo )

Man:
Condivido il sentimento che se da un lato sembra potenzialmente un bel cambio di direzione, dall'altro rimane un po' diffidenza...Vedremo.

Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva