ESCURSIONI IN MONTAGNA > Trentino Orientale

consigli per questa estate

(1/3) > >>

Marco:
Ciao a tutti.
Per prima cosa chiede scusa se questo topic non dovesse essere aperto nella giusta sezione, la prossima volta vedrò di fare meglio.
Dunque, sto organizzando le ferie di quest'estate (presto? non è mai presto...). L'idea è quella di andare in val di Fassa.
Studiando (che parolona) la relativa cartina dei sentieri vorrei chiedervi alcune informazioni.

Una delle escursioni che avrei voglia di fare è quella che dal Ciampedie sale ai rifugi Vajolet e Preuss. Il ritorno, per non farlo tutto a ritroso, vorrei scendere per il sentiero 541 fino al bivio con il 550 poi prendere per il rifugio Gardeccia e da lì per il Ciampedie.
Qualcuno mi sa dire come è questo itinerario di ritorno?

Altro giro quello del periplo sassolungo sasso piatto:
dal Col Rodella al passo Sella poi sentiero 526 per il rifugio Comici. Indi sentiero 526A-526 fino al bivio col rifugio Vicenza. Sentiero 527 al Rifugio Sassopiatto e il sentiero 557-4, il Frederick August, per il Col Rodella.

Quello che mi lascia perplesso è la lunghezza da fare in un giorno. Che mi dite? Chi dovesse averlo fatto mi sa dire indicativamente i tempi di percorrenza e difficoltà? Tenete conto che io e mia moglia camminiamo per diletto e che la nostra andatura è "con  calma e perpiacere" 

Grazie anticipate

southernman:
Ciao, io ho fatto il giro del Sassolungo e Sassopiatto, in due giorni, perchè partivo dalla provincia di Venezia. Per farlo in un giorno, ti sconsiglio di partire dal Col Rodella, perderesti anche il tempo per salire alla funivia, e rischieresti di non arrivare per l'ultima corsa. Quindi ti consiglio di portarti in macchina fino al passo Sella, di buon'ora, e lì scegliere il senso, se antiorario od orario. Io l'ho fatto in senso antiorario, ma sono partito in tarda mattinata, se lo fai in senso orario sei sempre in favore di sole.
Per la salita al Vaiolet, valuta come alternativa prendere la navetta fino al Gardeccia, e salire al rifugio Passo Principe, anche tornare per il sentiero di andata (inevitabile) è spettacolare perchè cambia la  luce; hai così l'occasione di vedere degli scenari fantastici.
In generale ti sconsiglio di basarti dugli impianti di risalita per le escursioni lunghe, ammesso che non ci sia una agevole via di ritorno a valle alternativa, chiudono tutti relativamente presto.

AGH:
Fatto il giro del Sassolungo anni fa, partendo da passo Sella in senso orario. Si fa in giornata senza grossi problemi direi

edel:

--- Citazione da: Marco - 07/02/2015 08:51 ---... la nostra andatura è "con  calma e perpiacere" 

--- Termina citazione ---
Bene, è l'andatura anche nostra  :)

Come ti ha già detto South, anzichè partire dal Ciampedie anch'io ti suggerirei di raggiungere la loc. Gardeccia con il bus-navetta che parte dal parcheggio della seggiovia a Pera di Fassa. I luoghi son così belli che è un vero peccato fermarsi ai rif.  Vajolet-Preuss, varrebbe la pena proseguire fino al Passo Principe che merita davvero.
Sono scenari fantastici, ci sono stata a settembre scorso con la variante al rif. Re Alberto e Santner.
http://girovagandoinmontagna.com/gim/index.php?topic=7655.0


--- Citazione da: Marco - 07/02/2015 08:51 ---vorrei scendere per il sentiero 541 fino al bivio con il 550 poi prendere per il rifugio Gardeccia e da lì per il Ciampedie.
Qualcuno mi sa dire come è questo itinerario di ritorno?

--- Termina citazione ---
Conosco questi sentieri, li ho fatti per salire al p.so Coronelle oppure al p.so delle Cigolade. Non presentano difficoltà particolari se non che a tratti sono un pò stretti e il 550 dal bivio scende a Gardeccia piuttosto ripido, ma basta prestare un pò di attenzione.

Dalla località Ciampedie vi proporrei invece l'escursione verso il rifugio Roda de Vael per il sent. 545 e magari proseguendo poi fino al monumento a Christomannos. E' un altro bell'itinerario.

Per quanto riguarda Il giro del Sassolungo-Sassopiatto anch'io l'ho sempre fatto partendo dal p.so Sella dove c'è il parcheggio della cabinovia, sia in senso orario che antiorario. E' un giro lunghetto ma che non presenta mai dislivelli rilevanti. Le tabelle danno circa 6 ore di percorrenza totale, con tutta la giornata a disposizione si può fare con calma e con varie soste. A volte abbiamo prolungato il percorso per raggiungere anche il rifugio Zallinger.  Pure questo è un giro spettacolare!

Marco:

--- Citazione da: southernman - 07/02/2015 09:56 ---Ciao, io ho fatto il giro del Sassolungo e Sassopiatto, in due giorni, perchè partivo dalla provincia di Venezia. Per farlo in un giorno, ti sconsiglio di partire dal Col Rodella, perderesti anche il tempo per salire alla funivia, e rischieresti di non arrivare per l'ultima corsa. Quindi ti consiglio di portarti in macchina fino al passo Sella, di buon'ora, e lì scegliere il senso, se antiorario od orario. Io l'ho fatto in senso antiorario, ma sono partito in tarda mattinata, se lo fai in senso orario sei sempre in favore di sole.
Per la salita al Vaiolet, valuta come alternativa prendere la navetta fino al Gardeccia, e salire al rifugio Passo Principe, anche tornare per il sentiero di andata (inevitabile) è spettacolare perchè cambia la  luce; hai così l'occasione di vedere degli scenari fantastici.
In generale ti sconsiglio di basarti dugli impianti di risalita per le escursioni lunghe, ammesso che non ci sia una agevole via di ritorno a valle alternativa, chiudono tutti relativamente presto.

--- Termina citazione ---

L'idea è quella di fare base una settimana a Vigo per cui la soluzione di arrivare al Col Rodella in funivia non mi sembrava cosi malvagia, facevo conto di prendere una delle prime corse in modo di avere il tempo di fare il giro intero anche se effettivamente il fatto che chiuda alle 17,30 sommata alla nostra proverbiale velocità mi lascia un po' perplesso. Vedremo questa estate dove mi porteranno le mie gambe. Grazie

Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva