Autore Topic: Moena e la Val di Fassa  (Letto 4822 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline rolling

  • Newbie
  • *
  • Post: 17
Moena e la Val di Fassa
« il: 26/07/2011 15:42 »
Salve, per la prima volta faro' vacanza a Moena.  Ho visto tante escursioni fattibili:  dal Catinaccio alla Marmolada, Dal Passo San Pellegrino alle ferrate (storiche) Dal Passo Valles  al gruppo delle Pale di S. Martino, ecc.   Conosco soltanto la zona del Catinaccio avendo gia' fatto vacanze a Canazei e Tires.      Chi mi puo' dare consigli  per la zona:  Valles, Pale San Martino, Val Venegia, ecc. ?  Oltre a  ferrate Bepi Zac/Costabella, ecc. ?   GRAZIE

Offline PassoVeloce

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 5.812
  • Sesso: Femmina
Re: Moena e la Val di Fassa
« Risposta #1 il: 26/07/2011 15:46 »
Questa è molto bella e poco frequentata
http://www.vieferrate.it/ferratagadotti.htm
da Pozza di Fassa verso Val S.Nicolò..

Offline Herman

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 402
  • Sesso: Maschio
Re: Moena e la Val di Fassa
« Risposta #2 il: 26/07/2011 22:49 »
La val s.nicolò è molto bella, io avevo fatto anche il sentiero attrezzato al sass dele doudes vicino al Gadotti, anch'esso poco frequentato. Consigliabili entrambe
Per la zona Valles, c'è la ferrata del gronton a cima bocche bella facile ma lunga, si parte prima di paneveggio poco dopo il lago di forte buso sulla sinistra salendo c'è un cartello sat e un parcheggio dopo 30 metri di strada.  Mentre in zona Pale San Martino c'è un infinità di cose da fare, dipende quello che cerchi, ti consiglio come posti ambiente e poca frequentazione la cima di Campido o i Bureloni (escursionistiche), oppure se sai un pò muoverti su pochi passaggi di terzo magari con una corda da 30 metri la cima simbolo, il Cimon della Pala (ferrata bover lugli fino a un bivacco, poi gradoni seguendo gli ometti verso il cimon, bus del gat (caratteristico passaggio in un buco stetto, paretina di II III poi roccette facili un pò esposte alla prima cima (son tre elevazioni più o meno uguali)) Casomai occhio ai sassi mobili. Altrimenti dal bivacco menzionato prima (fiamme gialle mi sembra non ricordo) passo travignolo e poi la più alta del gruppo, la vezzana (facile). Altrimenti deve essere affascinante l'altipiano, il deserto dei tartari, ma non so niente riguardo quello
Mi raccomando se vai la sali a piedi e non in funivia  ;D




Offline rolling

  • Newbie
  • *
  • Post: 17
Re: Moena e la Val di Fassa
« Risposta #3 il: 27/07/2011 19:18 »
Grazie  per le risposte.  Il "mio livello" di escursionista   e' tra  la ferrata Santner (Catinaccio) e la Ferrata d'Antermoia  (entrambe considerate "medie")  Non vado oltre  e non penso di fare cose "estreme"; la montagna la rispetto e la temo.    Ho letto  della Cima Bocche, Cima Mulaz, Castellaz.   Della  Bepi Zac   bella ma troppo affollata ?   Grazie

Offline rolling

  • Newbie
  • *
  • Post: 17
Re: Moena e la Val di Fassa
« Risposta #4 il: 28/07/2011 01:32 »
Interessante la Via attrezzata del Gronton.  da Moena  si potrebbe salire al Rif. Passo Lusia poi, con il sent. 633 al Bivacco S. Redolf poi per la Gronton fino alla Cima Bocche (oppure) rimanendo sul 633  fino alla Cima Bocche (evitando la ferrata)  anziche'  partire da Paneveggio.  Si puo' fare ?

Offline Herman

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 402
  • Sesso: Maschio
Re: Moena e la Val di Fassa
« Risposta #5 il: 28/07/2011 13:27 »
Non lo so  :-\
Io l'avevo fatto il sentiero attrezzato e poi la cima anni fa da paneveggio, ma ricordo poco anche perchè appena in cima ha iniziato a diluviare per durare tutta la discesa attraverso i laghi che ovviamente non abbiamo visto. La cima e basta l'ho fatto anche dal S.pellegrino e da poco prima del passo Valles ma in inverno, penso che da ste due parti è un sentiero e basta, più interessante fare il sentiero di guerra attrezzato secondo me.

Offline SPIDI

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.416
  • Sesso: Maschio
Re: Moena e la Val di Fassa
« Risposta #6 il: 28/07/2011 19:59 »
Interessante la Via attrezzata del Gronton.  da Moena  si potrebbe salire al Rif. Passo Lusia poi, con il sent. 633 al Bivacco S. Redolf poi per la Gronton fino alla Cima Bocche (oppure) rimanendo sul 633  fino alla Cima Bocche (evitando la ferrata)  anziche'  partire da Paneveggio.  Si puo' fare ?
Puoi anche partire dalla località Fango m1640 in Val S Pellegrino seg 625 e 621 raggiungendo la Forcella di Lùsia e da li in circa un ora salire a cima Gronton  m 2622 per la via ferrata molto facile adatta anche a principianti.
Bisogna andare dove pochi sono andati per vedere   
ciò che pochi hanno visto