TRENTINO > Turismo in Trentino

Escursionisti vil razza dannata

(1/7) > >>

AGH:
Niente pernotto nei bivacchi, anzi minacce di reprimende e multe salate!
Molto spesso vecchie baite o malghe sono ristrutturate con fondi pubblici ma si vieta il pernotto agli escursionisti (ma perché?), imponendo divieti e chiudendo a chiave i relativi locali. Personalmente sarei molto favorevole a questi *piccoli* bivacchi a disposizione degli escursionisti per una notte, invece sulle porte si trovano puntualmente gli "avvisi" con minacce varie di denunce e multe. Un modo molto discutibile di fare accoglienza e turismo. Temo che in realtà questi bivacchi servano più che altro come basi logistiche per i soliti cacciatori, che mal sopportano "invasioni" di estranei. Attendo smentite   ;D
 






pianmasan:
Titolo della discussione azzeccatissimo!
Ma se il bivacco non serve per il pernottamento, qual'è la sua funzione primaria?
Io direi di cambiare denominazione e chiamare i bivacchi "baite dei cacciatori" e che la sia finida lì.

AGH:

--- Citazione da: pianmasan - 10/06/2014 19:09 ---Titolo della discussione azzeccatissimo!
Ma se il bivacco non serve per il pernottamento, qual'è la sua funzione primaria?
Io direi di cambiare denominazione e chiamare i bivacchi "baite dei cacciatori" e che la sia finida lì.

--- Termina citazione ---

appunto :)

l'interno di Malga Nassere, ovvero il locale accessibile. Con una scaletta si accede al sottotetto, del tutto disadorno, si può eventualmente (o meglio si potrebbe) dormire sul pavimento di legno

livioz:
Strano, è una novità di quest'anno, allego una foto dello stesso regolamento nel 2009 dove è permesso pernottare. Forse il Comune vuole spingere gli escursionisti a dormire nei vari rifugi e alberghi che nel frattempo sono stati aperti in zona.

Claudia:
pensa te se uno non lo sa e pianifica una escursione a tappe credendo di poter usare quel posto come punto di appoggio...  >:(

Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva