Autore Topic: [PREALPI VICENTINE] Brutto Buso e Cima del Coston  (Letto 1531 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline DDT

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 271
  • località di residenza: Breganze (VI)
17/10/2020

Salendo al Passo della Borcola dal versante Vicentino, l’ultimo abitato che si incontra è Contrà Griso.
Le poche case sono sovrastate da un complesso bastione roccioso chiamato “La Cube”.
La Cube e tutto il crinale sovrastante, che divide la Val di Ferro (Laghi) dalla Val Posina furono zona di 1^ linea durante la Grande Guerra.
Il Brutto Buso, nome dato dai valligiani, è un vaio che si addentra nella Cube: in tempo di guerra gli Alpini Italiani lo avevano scalinato, in parte con gradini sulla roccia e in parte in legno e metallo, per accedere alla zona boschiva superiore oltre la quale erano appostati gli Austriaci.
Dalle ultime informazioni, risalenti a circa 15 anni fa, la gradinatura era pressoché scomparsa a causa di frane e alluvioni e quindi la risalita era indicata come quasi alpinistica.
L'idea è di andare a vedere, se non lo troviamo o non riusciamo a passare abbiamo un piano B.

Da Contrà Griso m. 780 seguiamo per pochi minuti la Strada dei Tedeschi, una mulattiera che porta a Contrà Lambre. Prima di oltrepassare un minuscolo canale lasciamo la mulattiera andando a sx in direzione delle pareti.
Seguiamo una debole traccia e dei vecchi bolli gialli: giunti sotto le pareti ci accorgiamo che portano solo a delle vie di arrampicata, ma proseguendo a destra ritroviamo il canale ora più inciso e notiamo in alto una gradinatura con dei muri di contenimento: è lui!
Questi pochi metri di scalini sono gli unici rimasti. Più avanti il percorso non è banale, serve un po’ di esperienza su questo tipo di percorsi: la traccia spesso scompare e l’orientamento non è sempre immediato (nessun ometto, abbiamo visto solo un paio di frecce con spray nero), alcuni passaggi sono un po’ esposti e serve qualche passo di arrampicata vegeto-minerale.
La risalita è anche difficile per la forte pendenza dei tratti su terriccio instabile. I faggi presenti nel canalone, e soprattutto le loro radici, aiutano non poco.
Nella parte terminale del vaio vi sono un paio di diramazioni che portano a forcelline un tempo presidiate dagli Alpini, viste le feritoie e i numerosi ricoveri in grotta. Incredibile come possa essersi combattuto in un posto così.
Appena valicata la forcella, a circa m.1200, c’è una bella iscrizione Austriaca su roccia perfettamente conservata: dice che quella forcella è stata occupata dagli Austriaci il 19 maggio 1917.
Qui cambia radicalmente il paesaggio, si entra in una faggeta da risalire senza traccia ma con pendenza minore rispetto a quella del vaio. Moltissimi i resti di gavette, schegge di granata e altri reperti bellici.
Rimaniamo al centro del vallone svasato per poi spostarci sul crinale di dx (sx orografica), finchè a circa m. 1400 arriviamo al Ponton del Pruste, uno sperone in cui passa il dismesso SV 503 (sentiero del 70°).
La traccia è inerbita ma ancora marcata e la seguiamo in salita. Arrivati sotto gli appicchi di Cima Grama il sentiero diventa poco evidente: si attraversa la valletta, subito dopo si risale un erto crinale e raggiunta una zona di trincee si scavalca la dorsale per incrociare il SV 511 che corre poco sotto.
Ne approfittiamo per salire i pochi metri che ci separano da Cima del Coston m. 1651, anche se le nuvole ci precludono buona parte del panorama.
Scendiamo poi con il SV 511 al passo del Colombo e con il 505 a Contrà Lambre, per poi seguire la Strada Tedesca fino al punto di partenza.

Sinceramente ero molto scettico sulla possibilità di completare l’escursione: in rete non si trova nulla in merito, lo spunto l’ho trovato sulla vecchia ma splendida Guida escursionistica della Val Posina di Liverio Carollo, alla quale rimando per ulteriori note storico-naturalistiche.
Alla fine grande soddisfazione per aver fatto questo percorso sulle orme della Grande Guerra, l'impressione è che fosse una traccia quasi dimenticata.

Alcune foto:


La Cube dalla strada del Passo della Borcola


Contrà Griso


L’inizio del Brutto Buso con la scalinatura










Alcuni passaggi nel vaio




Sulle diramazioni terminali del vaio


L’iscrizione Austriaca


Anche la faggeta ha una discreta pendenza


Sul Ponton del Pruste


Gli appicchi terminali di Cima Grama


In vetta a Cima del Coston tra le nebbie


Vista su Laghi


Discesa sul versante opposto per raccordarsi col SV 511


La Cube vista dal SV 505 di discesa


Ancora La Cube, il Brutto Buso si insinua nella spaccatura sulla dx


La traccia, 9 km e D+ 950 mt circa


Offline fililu

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 262
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Besenello
Re:[PREALPI VICENTINE] Brutto Buso e Cima del Coston
« Risposta #1 il: 23/10/2020 08:37 »
Molto bello. Interessante e storico giro. Probabilmente ci sono tanti di questi sentieri ormai in disuso, che la G.guerra ci ha lasciato, il problema è ritrovarli. A distanza di 100 anni non ci sono più neppure le persone che potrebbero raccontare...
Grazie per la relazione e le foto.

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.573
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Re:[PREALPI VICENTINE] Brutto Buso e Cima del Coston
« Risposta #2 il: 23/10/2020 08:46 »
Che bel giro esplorativo! Complimenti! Sono zone che non conosco, molto interessante, grazie per il report!

Offline DDT

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 271
  • località di residenza: Breganze (VI)
Re:[PREALPI VICENTINE] Brutto Buso e Cima del Coston
« Risposta #3 il: 24/10/2020 11:35 »
Grazie, ogni tanto è bello fare itinerari esplorativi.
Cercando in rete in questi giorni ho trovato una descrizione sommaria della risalita su un vecchio sito, occhi di gatto, e veniva chiamato sentiero alpinistico dei 400 scalini.

Offline SPIDI

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.407
  • Sesso: Maschio
Re:[PREALPI VICENTINE] Brutto Buso e Cima del Coston
« Risposta #4 il: 24/10/2020 13:38 »
Molto  bello e interessante  grazie per la condivisione  :)
Sarebbe bello ripristinare questi vecchi itinerari cosi non andrebbero  persi per sempre  ::)
Bisogna andare dove pochi sono andati per vedere   
ciò che pochi hanno visto

Offline fililu

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 262
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Besenello
Re:[PREALPI VICENTINE] Brutto Buso e Cima del Coston
« Risposta #5 il: 02/11/2020 22:01 »
Grazie alle vostre dettagliate spiegazioni , sabato abbiamo fatto il vostro percorso. Bello tosto ma molto interessante.grazie

Offline fililu

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 262
  • Sesso: Maschio
  • località di residenza: Besenello
Re:[PREALPI VICENTINE] Brutto Buso e Cima del Coston
« Risposta #6 il: 02/11/2020 22:02 »
foto

Offline DDT

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 271
  • località di residenza: Breganze (VI)
Re:[PREALPI VICENTINE] Brutto Buso e Cima del Coston
« Risposta #7 il: 03/11/2020 23:37 »
Bene, sono contento di averti dato lo spunto.

Offline michela

  • Newbie
  • *
  • Post: 10
  • località di residenza: Besenello (TN)
Re:[PREALPI VICENTINE] Brutto Buso e Cima del Coston
« Risposta #8 il: 05/11/2020 21:43 »
proprio un bel giro grazie delle spiegazioni dato le segnalazioni come avevate già spiegato erarano rare..e siam stati fortunati anche con il tempo.grazie