Autore Topic: [LIBRI] Segnalazione libri  (Letto 5874 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

villaagnedo

  • Visitatore
Re: Incubi da matrimonio
« Risposta #15 il: 05/11/2008 22:07 »
e che dire allora dei funerali?
Almeno dei matrimoni ti avvisano qualche mese prima...  :P

Offline Franz

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.818
  • Sesso: Femmina
libri trentini
« Risposta #16 il: 06/11/2008 03:25 »
Riporto qui di seguito la recensione, trovata in rete, del libro "Mal di Montagna" di E. Camanni:

Questo è un libro che mi ha molto colpito, perchè parla di una "patologia" a me ben conosciuta da quando, 25 anni fa, ho incominciato ad andar per monti e da allora non ho più smesso. Penso sia l'unica cosa che ho continuato a fare per un periodo così lungo....venticinque anni, nonostante matrimonio, tre traslochi, malattie e operazioni varie, che, al massimo, mi hanno "fermato" per 4/5 settimane, poi di nuovo con lo zaino in spalla. Non è, come dice Camanni in questo libro, "una malattia leggera il mal di montagna, ma una febbre che ti prende da giovane e non ti lascia più".
L'autore nei suoi capitoli parla di amicizie di montagna, compagni di salite e anche di "incontri" con alpinisti famosi e "riscoperte" di grandi scalatori del passato. Una galleria di ritratti di persone che ha conosciuto, con le quali si è legato  o  ha camminato, o con chi è venuto in contatto, creando legami che restano perenni.
Camanni ci descrive questo "Mal di montagna"  come qualcosa che prende da giovani,  e non ti lascia più, ti porta a far parte di una schiera di "esaltati", dalla quale non si riesce più a uscire, nemmeno con la morte. L'autore  lo descrive bene nel primo capitolo, dove prende lo spunto da una introduzione che doveva fare per un libro fotografico su sguardi di alpinisti. Una bella sfida su inquadrature strettissime, occhi o poco più. E Camanni trova la distinzione tra chi è alpinista e chi non lo è: gli occhi. Mai spenti, dice l'autore, occhi  innamorati, occhi di amanti. Riferendosi ad un ritratto dei più ispirati, quello di Hans Kammerlander,  l'autore si ricorda che proprio l'altoatesino, un giorno, gli aveva confessato di essere "malato di montagna".
Camanni ci presenta nei suoi capitoli questa serie di personaggi che sono gli amici come Carrelino, Fabio Massara, Ezio Mentigazzi e Piero Rosmino, gli incontri reali come Patrick Berhault, Jean-Marc Boivin, Renato Casarotto, Gianni Comino, Gian Carlo Grassi, Alex Langer, Gian Piero Motti, gli incontri immaginari con i grandi Emilio Comici, Giusto Gervasutti e Renzo Videsott, tutti in una galleria di immagini legate dallo stesso identico "male".
Nel primo capitolo "Vestivamo alla montanara", autobiografico, l'autore si presenta da giovane in un autoritratto che molti frequentatori della montagna non stenteranno a riconoscersi. Le braghe alla zuava di velluto con la chiusura sotto al ginocchio, che mostravano i segni della "lotta con l'alpe", e i maglioni di lana pesante tipo "norvegese" e le giacche di cotone rosse o arancioni. E che dire dei calzettoni che lasciavano il polpaccio scoperto creando una abbronzatura a mezza gamba?
E' un libro che vale la pena leggere, specialmente a tutti i frequentatori della montagna con le proprie forze, perchè Camanni scrive bene, e lo fa col cuore.

Paolo Muzio

 
 
« Ultima modifica: 06/11/2008 11:35 da Claudia »

Offline Franz

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1.818
  • Sesso: Femmina
libri trentini
« Risposta #17 il: 06/11/2008 04:17 »
Vorrei segnalare questo sito:

http://www.libritrentini.it/

 :D :D :D :D

manuel115

  • Visitatore
Re: libri trentini
« Risposta #18 il: 06/11/2008 07:14 »
Vorrei segnalare questo sito:

http://www.libritrentini.it/

 :D :D :D :D

ho già comprato alcuni libri da questo sito, fa veramente buoni prezzi!  :)

Andrea-Masi

  • Visitatore
Re: libri trentini
« Risposta #19 il: 06/11/2008 11:16 »
Quanti bei libri!!! Interessante il fatto che siano tutti del trentino, se ci cerca minimamente qualche libro trentino sicuramente qui lo si trova!!!! ;)