Autore Topic: Le malghe ai veneti, tradimento alpino  (Letto 19885 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline radetzky

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 4.889
  • Sesso: Maschio
Re:Le malghe ai veneti, tradimento alpino
« Risposta #30 il: 22/11/2012 20:33 »
le tue considerazioni sono molto apprezzate, però sono soggettive
io faccio valutazioni tecniche

che poi gli orientamenti descritti siano più o meno adeguati alla realtà, non saprei quale criterio introdurre per fare delle valutazioni

concordo. Ma sono anche oggettive nel senso che in trentasei anni che vengo in Trentino, sinceramente, di formaggi di montagna col sapore delle erbe di montagna non sono mai riuscito ad assaggiarne...(e non solo in Trentino eh, anche in Friuli...)
Se mi dai una dritta per comprare del formaggio giusto, ovvero col sapore di montagna, te ne sarò infinitamente grato.  ;)
P.S.Ho appena gustato un Voralberger AlmKase stagionato, tagliato sottilissimo: una delizia per olfatto e palato..
quando che le pegore le va a destra.. mi vago a sinistra. e quando le va a sinistra mi vago a destra !

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.740
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Re:Le malghe ai veneti, tradimento alpino
« Risposta #31 il: 22/11/2012 21:55 »
concordo. Ma sono anche oggettive nel senso che in trentasei anni che vengo in Trentino, sinceramente, di formaggi di montagna col sapore delle erbe di montagna non sono mai riuscito ad assaggiarne...(e non solo in Trentino eh, anche in Friuli...)

prova all'agritur fior di bosco in valfloriana :)
Oppure a Degust, un formidabile affinatore di formaggi altoatesino
http://www.degust.com/it/galerie.asp

« Ultima modifica: 22/11/2012 21:58 da AGH »
Blog di Montagna
https://www.fotoagh.it/

Offline radetzky

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 4.889
  • Sesso: Maschio
Re:Le malghe ai veneti, tradimento alpino
« Risposta #32 il: 23/11/2012 11:50 »
Ti ringrazio molto: mi sono segnato i riferimenti !
Sono tuttavia mosche bianche che tu conosci probabilmente grazie al tuo lavoro che ti permette di girare in lungo ed in largo e di conoscere tanta gente.
Il signor Hansi Baumgartner, come lui stesso si definisce, è un orafo del latte producendo in proprio alcune delizie e rivendendone alcune prodotte da altri. Chiaramente un sudtirolese che, nato in un territorio dove da sempre c'è la cultura della produzione lattiero casearia, si è accorto delle carenze del mercato e si è ritagliato una nicchia che suppongo redditizia.
Tuttavia, e questo era il senso del mio intervento e dello scambio di pareri con l'amico renrav, se io entro in una qualunque latteria sociale ben difficilmente trovo prodotti caratteristici e di qualità montanara, men che meno in un supermercato o in una cooperativa.
Ad esempio io in val di Rabbi (cooperativa) e nelle latterie sociali dell'alta val di Sole non sono mai riuscito a trovare e gustare qualche formaggio "giusto": eppure la valle è tuttora ricca di malghe caricate..ricordo giusto qualche ricotta affumicata e stagionata in malga ma...parlo di venti-venticinque anni fa.
Ergo: non si sa valorizzare e neppure vendere i prodotti di qualità e si preferisce conferire il latte per la produzione di massa di formaggi standard, Trentingrana incluso che, pur essendo ottimo, soffre grandemente della larga produzione nazionale del settore (Parmigiano Reggiano, Grana Padano e appunto Trentingrana). Ne consegue anche una scarsa redditività che disincentiva ulteriormente la produzione: se si pensa che per produrre 1 Kg. di formaggio grana ci vogliono dai 12 ai 15 litri di latte ed al prezzo medio di mercato del grana (uno dei formaggi più a buon mercato in rapporto a qualità e contenuto..) si ha conferma di quanto sopra.
In pratica per il normale consumatore è facile trovare solo la mitica fontina valdostana ma a prezzi...astronomici.
Viceversa nella confinante Austria entri in un supermercato e trovi i formaggi tipici delle valli alpine, stagionati, in confezione sottovuoto, quasi tutti eccellenti e ad un ottimo prezzo...quel che vedete nell'allegato è quel che ho in frigo al momento, comprati in Austria due settimane orsono
Ripeto la mia convinzione: è questione di cultura...
quando che le pegore le va a destra.. mi vago a sinistra. e quando le va a sinistra mi vago a destra !

Offline AGH

  • Administrator
  • *****
  • Post: 20.740
  • Sesso: Maschio
  • AGH
  • località di residenza: Brusago (Altopiano di Piné)
Re:Le malghe ai veneti, tradimento alpino
« Risposta #33 il: 23/11/2012 14:29 »
Ti ringrazio molto: mi sono segnato i riferimenti !
Sono tuttavia mosche bianche che tu conosci probabilmente grazie al tuo lavoro che ti permette di girare in lungo ed in largo e di conoscere tanta gente.

certamente è così...

Citazione
Viceversa nella confinante Austria entri in un supermercato e trovi i formaggi tipici delle valli alpine, stagionati, in confezione sottovuoto, quasi tutti eccellenti e ad un ottimo prezzo...quel che vedete nell'allegato è quel che ho in frigo al momento, comprati in Austria due settimane orsono
Ripeto la mia convinzione: è questione di cultura...

sono d'accordo... purtroppo l'industria alimentare ha il sopravvento su tutto il resto, complici anche leggi compiacenti
Blog di Montagna
https://www.fotoagh.it/