Girovagandoblog

Escursioni in Trentino – il blog del forum girovagandoinmontagna.it

Come usare le bellissime mappe Bing in Google Earth

| 0 commenti

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
castrozza2

Particolare di S. Martino di Castrozza in un’immagine di Bing

Google Earth è, a mio giudizio, probabilmente il più bel software degli ultimi 15 anni. Ed è pure gratis! Di recente è stata resa disponibile la versione PRO, che in precedenza era a pagamento, e che ha varie potenzialità in più come, ad esempio, la realizzazione di filmati oppure di stampe ad alta risoluzione.

Dobbiamo dunque essere grati a Google per aver inventato questo software a dir poco geniale. Si può esplorare il mondo stando comodamente seduti in poltrona, ammirando ogni angolo del pianeta con foto aeree e satellitari. Una manna anche per noi escursionisti per studiare le escursioni in montagna. Specie per quelli che amano “ravanare” spesso fuori sentiero: con Google Earth si può infatti osservare il territorio dall’alto, con varie angolazioni, e farsi un’idea del percorso da affrontare.

Purtroppo però molti di noi si sono resi rapidamente conto che non sempre le immagini disponibili, specie in montagna, sono in alta risoluzione: la definizione infatti varia, anche di molto, secondo le zone. Alcune hanno una definizione “pazzesca”, con risoluzione di un metro dove si possono addirittura osservare le persone, altre zone invece hanno una qualità pessima. Da questo punto di vista le immagini migliori attualmente sono le Mappe Bing di Microsoft.

La buona notizia, anzi entusiasmante, è che si possono vedere le dettagliatissime immagini di Bing usando Google Earth. In che modo? Semplicissimo! Basta andare su questa pagina e scaricare il file http://ge-map-overlays.appspot.com/bing-maps-overlays-for-google-earth-combined.kmz (bisogna loggarsi) e poi aprirlo con Google Earth; quindi selezionare il layer di Bing e la vista “aerial”. La differenza salta subito all’occhio!

Qui di seguito riporto alcuni esempi: le immagini di sinistra sono di Google Earth, a destra quelle di Bing. Come si vede la risoluzione nel secondo caso è nettamente migliore. Inoltre Bing non è afflitto, come Google Earth, dalla presenza di nuvole che nascondono a volte parti di territorio.

moregna1 moregna2
Lago Moregna – Lagorai

cupola1 cupola2
Malga Cupolà – Lagorai

thun1 thun2
Castel Thun – Valle di Non

In realtà, Google Earth oltre a Bing può incorporare una infinità di layers di tutti i generi, da quelli meteorologici a quelli del traffico o del catasto e chi più ne ha più ne metta. Qui ad esempio c’è una collezione di layer per Google Earth dedicato alle mappe, da Open Street Maps in tutte le sue varianti a quelle di Nokia, da OpenTopoMap alle mappe cinesi o norvegesi e molte altre. Buon divertimento! 🙂

Autore: Agh

Content manager portali turismo e montagna, fotografo, cameraman

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.