Chat with us, powered by LiveChat

Girovagandoblog

Escursioni in Trentino – il blog del forum girovagandoinmontagna.it

L’Himalaya in miliardi di pixel

| 0 commenti

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather
Everest - Khumbu

Il ghiacciaio Khumbu, via d’accesso all’Everest, fotografato ad altissima risoluzione (foto GW)

La grandiosa catena dell’Himalaya racchiude quasi 50.000 ghiacciai d’alta quota, fonte d’acqua vitale per i principali fiumi dell’Asia: Indo, Fiume Giallo, Gange, Brahmaputra, Irrawaddy, Salween, Mekong e Yangtze. E’ la più grande concentrazione di ghiacciai al di fuori delle calotte polari, per questo l’Himalaya viene chiamato il “Terzo Polo”.

Da molti anni la comunità scientifica dibatte sulla riduzione dei ghiacciai, immensi serbatoi di acqua dolce dai quali dipende l’approvigionamento idrico e quindi la vita di milioni di persone che vivono a valle. Gli scienziati concordano sul fatto che è in atto un ritiro anomalo rispetto ai cicli naturali, accelerato probabilmente dai cambiamenti climatici. Non è chiaro tuttavia quali potranno essere le conseguenze.

david_breashears

David Breashears: alpinista, fotografo, regista, ha fondato Glacier Works per documentare i ghiacciai himalayani (foto GW)

David Breashears, alpinista, fotografo e regista , ha fondato GlacierWorks, una organizzazione no-profit che studia le modifiche dei ghiacciai dell’Himalaya nel corso degli anni. Dal 2007 ha intrapreso dodici spedizioni per documentare lo stato attuale dei ghiacciai, ripercorrendo i passi dei primi pionieri della fotografia di montagna, per catturare nuove immagini e metterle a confronto con quelle scattate nei decenni precedenti.

Breashears ha realizzato inoltre una documentazione fotografica ad altissima risoluzione. Con la tecnica della “foto immersiva” è possibile esplorare l’immagine in ogni dettaglio. Come questa immagine da 3,8 miliardi di pixel del ghiacciaio Khumbu nei pressi dell’Everest visto dal Monte Pumori.  E’ composta da ben 400 foto assemblate: è possibile ingrandire l’immagine fino a vedere le tende dei vari campi base, e perfino gli alpinisti che risalgono le seraccate del ghiacciaio.

Autore: Agh

Content manager portali turismo e montagna, fotografo, cameraman

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.