Autore Topic: Passeggiata nei boschi cimbri - sabato 28 dicembre 2019  (Letto 1371 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline pianmasan

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2.745
Saltato l'appuntamento scialpinistico del sabato, decido per una passeggiata nei boschi dei Cimbri.
Parto di buon mattino, poco dopo le sette e sei gradi sotto lo zero, da malga Basson di sopra, non senza un precipitoso dietro-front dopo mezzo km per chiudere la macchina... spiza de nar :)
Sguardo verso il Piz de Levico ancora addormentato


Scendo verso il Bisele. La val Torra è ingolfata di nubi.


Malga Busa Biseletto


Oltrepasso le case dei Galeni, specchio fiabesco di un mondo perduto... forse.


Supero anche le poche case del Bisele, deserte e silenziose.


La strada è percorribile con gli scarponi, senza bisogno né di ramponcelli né di ghette. Raggiungo il ponte Rotto (ponte di Rossalto in mappa), nascosto dalle piante.


Entro in territorio vicentino e salgo fino a malga Croiere, dove, al limitare del bosco, brilla la prima luce del sole.


Appaiono le enormi cataste di legname già lavorato. Se non fosse per l'angoscia che porta con sè questa visione, si potrebbe starsene fermi a farsi avviluppare dal profumo dei tronchi.


Mi immetto poi sul Sentiero dell'Immaginario (Nå in tritt von Sambinélo in cimbro) che percorro tra boschi e radure fino a malga Millegrobbe di sopra.
Al Laghetto.


Sempre su comodissima strada forestale, con un brevissimo tratto in salita su sentiero, eccomi al bivio per malga Campo. Legno e profumo.


Esco dal bosco in vista di malga Millegrobbe di sopra.


Il sole sta riscaldando le cime. Piz e Manderiolo.


Portule


Rientro verso Basson e in questo tratto sono evidenti i danni di Vaia.



I nuovi padroni del bosco martoriato.


Il percorso


Rinnovo i miei augri di Buon Anno.

Offline kobang

  • Hero Member
  • *****
  • Post: 2.615
Re:Passeggiata nei boschi cimbri - sabato 28 dicembre 2019
« Risposta #1 il: 01/01/2020 11:31 »
Le luci del mattino hanno lo stesso fascino di quelle della sera:basta essere nei posti giusti!
Con Rolando,Nicola e Rudy abbiamo fatto la solita skialp di fine anno sul Cola:il tradizionale saluto all'ultimo tramonto dell'anno vecchio.
Alle 14 a quota baita +9° ! In alto vento forte e "fresco"
Neve gelata a salire (rampant) e ovviamente a scendere;comunque sci ai piedi dall'Agritur Paradiso,raggiunto in macchina cautamente per il gran ghiaccio su certi tratti della strada....
Un tripudio di colori davvero emozionante:alcune foto sul 3d degli auguri le ho pubblicate stamani.
Qui ne posto un paio tanto per rendere l'idea