Girovagandoblog

Escursioni in Trentino – il blog del forum girovagandoinmontagna.it

Lo smartphone con gps per le escursioni

| 9 commenti

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

oruxmapsColoro che non posseggono un navigatore GPS cartografico per l’escursionismo possono arrangiarsi con lo smartphone dotato di GPS. Esistono infatti delle soluzioni gratuite che possono essere un buon compromesso al costoso navigatore tradizionale.

Trattandosi di un compromesso, dobbiamo affrontare delle limitazioni, che sono sostanzialmente due:

1) scarsa durata batteria: tutti gli smartphone sono energivori e soffrono della scarsa autonomia della batteria (vedi anche Se la batteria dello smartphone dura troppo poco). Utilizzando il GPS questa cala drasticamente, da poche ore fino a un massimo di 4-5. E’ praticamente impossibile quindi utilizzare lo smartphone in modo continuativo durante un’escursione. Se ci si limita invece a fare il punto posizione ogni tanto, quando si hanno dei dubbi sulla direzione da prendere, allora è più sufficiente. 2) mancanza di cartografia escursionistica. La cartografia esistente, soprattutto gratuita, è sostanziamente quella “free” basata sulla cartografia OSM (Open Street Map). Essendo creata da volontari, ha un grado di completezza e quindi di affidabilità molto variabile. A seconda delle zone, può essere da ottima (talvolta superiore alle mappe commerciali) a pessima (mancanza parziale o totale di sentieri, strade forestali e altri dati importanti etc). La tipica cartografia OSM ha una grafica molto rudimentale (vettoriale) e la rappresentazione del territorio (curve di livello con cime, dorsali, impluvi etc) è pressoché inesistente. Di recente è disponibile gratuitamente la cartografia del Trentino «Trekkart»: la app è piuttosto rudimentale ma a caval donato… in compenso le mappe sono ottime e molto dettagliate.

osm

La tipica cartografia OSM, piuttosto “rudimentale”

Una alternativa molto valida ma non alla portata di tutti è creare la cartografia da sé: ovvero scansionando le normali mappe di carta e, dopo opportuna “calibrazione” (da fare con appositi software), importandole sullo smartphone (vedi il tutorial sulla calibrazione delle mappe). Una via intermedia più semplice è utilizzare la cartografia free UMAPS, anch’essa basata su OSM, ma con una rappresentazione anche grafica del territorio. Si può scaricare tramite il software Mobile Altlas Creator, che crea le mappe delle zone che ci interessano: il file così ottenuto, pronto per l’uso, va trasferito sullo smarphone.

4umaps

Cartografia 4Umaps: i dati sono quelli OSM ma il territorio è meglio rappresentato con ombreggiature e curve di livello

Le app per smartph0ne con GPS
Esistono molti software per gestire la cartografia su smartphone. Dopo varie prove, la nostra scelta è caduta su Oruxmaps (per Android), in versione gratuita. Pur essendo piuttosto macchinoso e con una interfaccia confusa, è considerato comunque tra le migliori app disponibili per Android. Una volta fatta l’abitudine ai comandi principali, non si incontrano difficoltà. Le mappe vanno caricate nella sottocartella “mapfiles”. Oruxmpas permette tra l’altro di creare direttamente le mappe scaricandole dalla rete, 4umaps incluse. Un’altra app eccellente è MyTrails, più semplice da usare rispetto a Oruxmaps, di cui abbiamo scritto più compiutamente in MyTrails, l’app definitiva (forse) per l’escursionismo.

Sulle nostre montagne, ricchissime di riferimenti, l’uso del GPS è certamente utile ma non indispensabile, tranne casi circoscritti quando c’è poca o nulla visibilità: boschi fitti senza riferimenti visivi, nebbie, pietraie o nevai in quota, ghiacciai.

Per un escursionista serio lo strumento principe per orientarsi resta ancora la vecchia mappa topografica di carta da usare in abbinamento con l’altimetro;  in seconda battuta c’è la bussola. Con questa strumentazione di base si affronta tranquillamente il 90% delle situazioni. Avere con sé un cellulare dotato di GPS con cartografia scaricata dalla rete, e quindi disponibile anche senza campo, è comunque una sicurezza in più che non guasta. Sarebbe comunque imprudente affidarsi totalmente a uno smartphone per orientarsi: primo perché non è infallibile, secondo può restare senza batteria o anche rompersi.

Segnaliamo infine alcune utili risorse su cartografia e orientamento:

Utilizzo e strumentazione GPS
Escursione e traccia GPS, coordinate e posizione geografica
Guida sintetica alla navigazione GPS
Calibrazione delle mappe con software cartografico per gps

Tools – utility
Usare Google Earth per l’escursionismo
Generatore automatico dei nomi delle cime

Sentieri SAT (Trentino)
Tutti i sentieri SAT on line
Sentieri SAT scaricabili per Google Earth

Update: Mytrails, l’app definitiva (forse) per usare cartografia gratuita con lo smartphone

 

Autore: Agh

Content manager portali turismo e montagna, fotografo, cameraman

9 commenti

  1. Sto apprezzando anche io questo programma, anche se rimane effettivamente molto complesso da gestire al meglio. Le opzioni nei menù interni sono sterminate e non si capisce mai se una modifica è migliorativa oppure no.
    Lo trovo valido nelle uscite in bici in collina, anche se qualche traccia si è interrotta da sola, a volte basta toccare lo schermo. Nei boschi o in alta montagna il segnale rimane comunque debole, in ferrata mi ha segnato il tracciato a pezzi.

    Queste le critiche, comunque rimane avanti di 100 punti rispetto a molti altri provati per la versatilità. Le mappe gestibili non si contano, ed è potentissimo lo strumento per creare tracciati scaricando pezzi di mappa in offline (utlie per gente come me che non paga abbonamenti internet), e creare tracciati controllando le distanze.

  2. L’applicazione a mio avviso migliore per questo scopo è Avenza Pdf Maps, gratuita, dalla quale, accedendo ad un suo “store” si ha la possibilità di acquistare diverse carte in formato grafico per poi funzionare “offline”. So che il Trentino e parte dell’Alto Adige sono per ora ottimamente coperte da carte topografiche di dettaglio.

  3. Oruxmaps è sicuramente un ottima app ! Un po complicata secondo i miei gusti. Io preferisco la app di Twonav, molto semplice ed intuitiva. La versione Premium costa pochi euro e li merita tutti

  4. Pingback: Mytrails, l’app definitiva (forse) per l’escursionismo | GIM

  5. anche io uso Oruxmap! Mi ci trovo benissimo. Spesso uso Strava per registrare i miei allenamenti.
    Sono però alla ricerca di uno smartphone sportivo, voi conoscete qualche rugged smartphone?
    http://www.altevite.it/2015/01/rugged-smartphone.html

  6. >La tipica cartografia OSM ha una grafica >molto rudimentale (vettoriale)

    Buongiorno, dire che la grafica di OSM è rudimentale perché è vettoriale è errato, la grafica vettoriale può essere di altissima qualità senza sgranare con ingrandimenti e restringimenti ed è più leggera da caricare rispetto alle immagini raster. Lo scopo di OSM è realizzare il database non di realizzare un buon rendering, infatti si mappa per il database non per il rendering. Esempi di bei rendering su dati OpenStreetMap si possono vedere su http://maperitive.net/ http://www.thunderforest.com/ oppure su https://www.mapbox.com/showcase/. Poi con tilemill mapboxstudio e moltissimi altri strumenti, uno può realizzare il rendering della mappa che più gli piace.

    >(curve di livello con cime, dorsali, impluvi etc) è pressoché inesistente.

    Cime, dorsali, impluvi ecc sono presenti nel database, compreso tipo di superficie sentiero (terra, prato, ghiaia ecc ecc) larghezza, pendenza, visibilità tracciato, scala SAC scala MTB ecc. In merito si consiglia di vedere sul wiki di OSM per rendersi conto di quello che c’è, anche se il wiki non è completo. Le curve di livello non vengono fornite da OSM ma esistono molti rendering con curve di livello ed ombreggiatura, basta vedere anche http://osmand.net/ Per chi fosse interessato, la cartografia OSM con curve di livello ed ombreggiatura è disponibile per moltissime piattaforme e sistemi anche per per Oruxmaps senza doversela fare a mano.
    Dimenticavo che per gli amanti della montagna c’è brouter http://brouter.de/brouter-web/ per il routing avanzato sui sentieri e questo per persobalizzare il routing si Brouter https://github.com/poutnikl/Brouter-profiles/wiki/Brouter-profiles-collection
    A presto

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.